Seguici su Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest, Google+, Youtube o iscriviti al nostro newsletter.

La Yamaha megera sta diventando sempre più popolare come bici di base per café racer. Nonostante le strane linee della macchina originale, può essere trasformata in qualcosa di bello. E una delle parti migliori del Virago è il potente motore bicilindrico a V. Il bene per noi è che Yamaha ha prodotto decine di migliaia di Virago negli anni '80 e '90 e che puoi acquistarli a prezzi ragionevoli.

Kurt von Blanckensee, il proprietario della Moto-Von con sede a Morgantown (WV, USA) ha deciso di trasformare una vecchia Virago in una XV920 Café Racer. Questo è il risultato:

Virago XV920 Cafè Racer

Virago XV920 Cafè Racer 2

Virago XV920 Cafè Racer 3

Virago XV920 Cafè Racer 4

Virago XV920 Cafè Racer 5

Virago XV920 Cafè Racer 1

modifiche:

  • Nuovo antipasto (un problema noto del Virago)
  • Nuova frizione
  • Sottotelaio personalizzato
  • Unità M Motogadget
  • Batteria anti gravità
  • Serbatoio benzina NOS Mojave
  • Sedile personalizzato
  • Ammortizzatore posteriore Hagon
  • Molle anteriori progressive
  • Scarico personalizzato 2 in 1
  • Clip on Tarrozi
  • Leve Magura
  • Pedane JM
  • Pneumatici Dunlop 404
  • Faro Moto Guzzi
  • Parafango anteriore Ducati
  • Tachimetro di Dime City
  • Molta pittura e verniciatura a polvere

Immagini di dettaglio:

[su_custom_gallery source=”media: 1827,1825,1824,1823″ link=”lightbox” title=”mai”]
By Pubblicato il: 11 gennaio 2016Categorie: Cafe Racer Commenti su Yamaha XV920 Café Racer di Moto-VonTag: , , 1.2 min lettoVisualizzazioni: 700

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Ron Betista

Ron Betist è cresciuto con le motociclette con un padre a capo delle forze di polizia motociclistiche di Amsterdam. Guida (legalmente) da oltre 40 anni e le moto sono la sua vera passione. Con una lunga carriera nel marketing e nelle vendite, ha una vasta rete internazionale. È entrato a far parte di BikeBrewers nel 2017 per diffondere la sua parola sulle biciclette con il resto del mondo.

Lascia un commento

tag

Seguici su Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest, Google+, Youtube o iscriviti al nostro newsletter.

La Yamaha megera sta diventando sempre più popolare come bici di base per café racer. Nonostante le strane linee della macchina originale, può essere trasformata in qualcosa di bello. E una delle parti migliori del Virago è il potente motore bicilindrico a V. Il bene per noi è che Yamaha ha prodotto decine di migliaia di Virago negli anni '80 e '90 e che puoi acquistarli a prezzi ragionevoli.

Kurt von Blanckensee, il proprietario della Moto-Von con sede a Morgantown (WV, USA) ha deciso di trasformare una vecchia Virago in una XV920 Café Racer. Questo è il risultato:

Virago XV920 Cafè Racer

Virago XV920 Cafè Racer 2

Virago XV920 Cafè Racer 3

Virago XV920 Cafè Racer 4

Virago XV920 Cafè Racer 5

Virago XV920 Cafè Racer 1

modifiche:

  • Nuovo antipasto (un problema noto del Virago)
  • Nuova frizione
  • Sottotelaio personalizzato
  • Unità M Motogadget
  • Batteria anti gravità
  • Serbatoio benzina NOS Mojave
  • Sedile personalizzato
  • Ammortizzatore posteriore Hagon
  • Molle anteriori progressive
  • Scarico personalizzato 2 in 1
  • Clip on Tarrozi
  • Leve Magura
  • Pedane JM
  • Pneumatici Dunlop 404
  • Faro Moto Guzzi
  • Parafango anteriore Ducati
  • Tachimetro di Dime City
  • Molta pittura e verniciatura a polvere

Immagini di dettaglio:

[su_custom_gallery source=”media: 1827,1825,1824,1823″ link=”lightbox” title=”mai”]
By Pubblicato il: 11 gennaio 2016Categorie: Cafe Racer Commenti su Yamaha XV920 Café Racer di Moto-VonTag: , , 1.2 min lettoVisualizzazioni: 700

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Ron Betista

Ron Betist è cresciuto con le motociclette con un padre a capo delle forze di polizia motociclistiche di Amsterdam. Guida (legalmente) da oltre 40 anni e le moto sono la sua vera passione. Con una lunga carriera nel marketing e nelle vendite, ha una vasta rete internazionale. È entrato a far parte di BikeBrewers nel 2017 per diffondere la sua parola sulle biciclette con il resto del mondo.

Lascia un commento

tag