Perfezione polacca
Da qualche parte all'interno di un edificio ferroviario industriale a Varsavia, c'è un garage che trasforma i sogni in realtà. Christian Boosen, l'uomo dietro 86 Motociclette ad ingranaggi, è specializzato nella costruzione di café racer, street tracker, marmocchi, scrambler, e chi più ne ha più ne metta. Quindi, quando un cliente è entrato per chiedere una Yamaha XT1970 stile anni '500 corretta, senza dover sborsare i pesos per un XT originale, non hanno potuto resistere. Inoltre, questa build sarebbe il 51° progetto del team 86 Gear. Degno di qualche attenzione in più.

Non un XT500
La moto che vediamo davanti a noi NON è una Yamaha XT500. Lo sappiamo, se cammina come un'anatra e parla come un'anatra... La piccola sorpresa che abbiamo qui è infatti una Yamaha SR500. Tecnicamente correlato all'XT500, ma progettato con uno scopo completamente diverso. Questa unità è del 1982 e sarebbe perfetta per ciò che il proprietario aveva in mente. Almeno, fino a quando non ha cambiato idea e ha staccato la spina dal progetto. L'SR500 è stato impilato a freddo e ha trascorso 2 anni in un magazzino prima che un altro cliente decidesse di rilevare il progetto e commissionasse la costruzione per continuare.

Leggendario
Negli ultimi 5 anni abbiamo coperto solo un paio di build basate su a Yamaha xt. È una delle più grandi storie di successo di Yamaha e una leggenda. Yamaha ha introdotto la prima XT, la XT500, nel 1976 con un motore monocilindrico da 500 cc raffreddato ad aria. Era noto per la sua coppia da trattore e l'erogazione di potenza. L'XT aveva anche la reputazione di essere assolutamente a prova di proiettile. La produzione si fermò nel 1989 quando subentrò l'XT600.

Ricostruire
Quindi come si cambia un SR500 in un XT500? La risposta è molto più semplice di quanto pensi. La maggior parte dell'aspetto della XT500 è stata ottenuta ripulendo il telaio SR e aggiungendo un serbatoio del carburante originale XT500. Il sedile personalizzato ha svolto un ruolo importante nel raggiungimento dell'aspetto desiderato. Per far funzionare tutto, è stato necessario realizzare i punti di montaggio necessari e regolare il telaio ausiliario per adattare il sedile.

È stata acquistata una piastra forcella originale XT500 per consentire sospensioni più alte nella parte anteriore. La ruota e la forcella originali XT500 con molle progressive aggiungono sapore a questa costruzione. La ruota posteriore è un'unità SR500 originale, ma gli ammortizzatori posteriori no. Un set di ammortizzatori YSS completamente regolabili che sono più lunghi degli ammortizzatori originali aiuta ad aumentare l'altezza da terra. Mentre la parte posteriore veniva rielaborata, è stato aggiunto un tendicatena al forcellone posteriore.

Annata
La carrozzeria è stata completata con una replica vintage di un faro ufo enduro, un parafango anteriore originale XT500 e un parafango posteriore personalizzato dotato di un fanale posteriore replica TT500. Nella parte posteriore hanno attaccato il famoso scarico per bici da cross Supertrapp serie 3″ e l'hanno impostato per funzionare con il carburatore. Per creare un vero look vintage, i costruttori hanno guardato da vicino ad alcune delle combinazioni di colori originali Yamaha XT, e poi hanno deciso di andare con il famoso look monocromatico bianco/nero/metallo spazzolato XT1980g del 500.

Prestazioni di lavoro
Per migliorare l'affidabilità e le prestazioni dell'XT, il motore è stato ricostruito e il carburatore è stato dotato di una nuova serie di getti. L'airbox è stato sostituito con un filtro pod K&N. Il cablaggio è stato modificato per mantenere quasi invisibili tutti i cavi. Non c'è più la batteria, solo un condensatore. Inutile dire che l'SR-turned-XT è leggero. Molto leggero! È anche agile e ha una forte attrazione. Secondo Christian, lo scarico suona piacevole all'orecchio ai bassi e medi regimi e non è troppo rumoroso agli alti. È abbastanza facile iniziare, una volta che hai un'idea su come farlo correttamente. Il suo motore potente e la posizione di guida confortevole la rendono una bici da enduro funzionale per percorsi leggeri e corse occasionali. Questo progetto ha richiesto circa 1 anno per essere completato.

Partner che hanno preso parte a questo progetto:
Saldatura – Adrian Figura da Scrambler74
Fotografia - Fotografia di Bartek Zaranek
Lavoro di pittura - Lukasz Okrasko

Dettagli del costruttore:
86 Motociclette ad ingranaggi
Sito web
Instagram
Facebook

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Adnane Bensala

Adnane Bensalah è un appassionato di moto di prim'ordine. Da quando, all'età di 13 anni, ha recuperato con il fratello una Gilera Citta fuori uso, il suo amore per i veicoli a due ruote con motore a combustione non ha fatto che crescere. Da quel giorno in poi, guidare e girare in motocicletta è tutto ciò a cui riesce a pensare. Dopo aver conseguito una laurea in ingegneria aerospaziale, Adnane ha finito per lavorare per un'importante compagnia petrolifera e del gas. Questo gli ha permesso di viaggiare in tutto il mondo e incontrare persone di ogni estrazione sociale. Adnane ama interagire con le persone e ama ancora di più condividere le sue esperienze. Adnane si definisce un "motociclista" invece di "motociclista", perché pensa che suoni stravagante. Ha posseduto più di una dozzina di motociclette in diverse categorie, ma la sua vera passione sono le moto retrò, le café racer e le scrambler. La filosofia di Adnane è che qualsiasi moto può essere considerata perfetta, tutto dipende dalle dimensioni del tuo sorriso quando la guidi. Avendo lavorato lui stesso su molte moto, Adnane è un vero autodidatta e si è formato come meccanico. “Chiunque può smontare un motore, ma rimontarlo in condizioni di funzionamento è questo che fa la differenza.” Forse è per questo che gli piace scrivere di costruzioni di biciclette e delle persone dietro di loro. Adnane possiede una Moto Guzzi V7 Special per un giro quotidiano, una Royal Enfield Classic 500 che è stata messa a punto per correre.

Lascia un commento

tag

Perfezione polacca
Da qualche parte all'interno di un edificio ferroviario industriale a Varsavia, c'è un garage che trasforma i sogni in realtà. Christian Boosen, l'uomo dietro 86 Motociclette ad ingranaggi, è specializzato nella costruzione di café racer, street tracker, marmocchi, scrambler, e chi più ne ha più ne metta. Quindi, quando un cliente è entrato per chiedere una Yamaha XT1970 stile anni '500 corretta, senza dover sborsare i pesos per un XT originale, non hanno potuto resistere. Inoltre, questa build sarebbe il 51° progetto del team 86 Gear. Degno di qualche attenzione in più.

Non un XT500
La moto che vediamo davanti a noi NON è una Yamaha XT500. Lo sappiamo, se cammina come un'anatra e parla come un'anatra... La piccola sorpresa che abbiamo qui è infatti una Yamaha SR500. Tecnicamente correlato all'XT500, ma progettato con uno scopo completamente diverso. Questa unità è del 1982 e sarebbe perfetta per ciò che il proprietario aveva in mente. Almeno, fino a quando non ha cambiato idea e ha staccato la spina dal progetto. L'SR500 è stato impilato a freddo e ha trascorso 2 anni in un magazzino prima che un altro cliente decidesse di rilevare il progetto e commissionasse la costruzione per continuare.

Leggendario
Negli ultimi 5 anni abbiamo coperto solo un paio di build basate su a Yamaha xt. È una delle più grandi storie di successo di Yamaha e una leggenda. Yamaha ha introdotto la prima XT, la XT500, nel 1976 con un motore monocilindrico da 500 cc raffreddato ad aria. Era noto per la sua coppia da trattore e l'erogazione di potenza. L'XT aveva anche la reputazione di essere assolutamente a prova di proiettile. La produzione si fermò nel 1989 quando subentrò l'XT600.

Ricostruire
Quindi come si cambia un SR500 in un XT500? La risposta è molto più semplice di quanto pensi. La maggior parte dell'aspetto della XT500 è stata ottenuta ripulendo il telaio SR e aggiungendo un serbatoio del carburante originale XT500. Il sedile personalizzato ha svolto un ruolo importante nel raggiungimento dell'aspetto desiderato. Per far funzionare tutto, è stato necessario realizzare i punti di montaggio necessari e regolare il telaio ausiliario per adattare il sedile.

È stata acquistata una piastra forcella originale XT500 per consentire sospensioni più alte nella parte anteriore. La ruota e la forcella originali XT500 con molle progressive aggiungono sapore a questa costruzione. La ruota posteriore è un'unità SR500 originale, ma gli ammortizzatori posteriori no. Un set di ammortizzatori YSS completamente regolabili che sono più lunghi degli ammortizzatori originali aiuta ad aumentare l'altezza da terra. Mentre la parte posteriore veniva rielaborata, è stato aggiunto un tendicatena al forcellone posteriore.

Annata
La carrozzeria è stata completata con una replica vintage di un faro ufo enduro, un parafango anteriore originale XT500 e un parafango posteriore personalizzato dotato di un fanale posteriore replica TT500. Nella parte posteriore hanno attaccato il famoso scarico per bici da cross Supertrapp serie 3″ e l'hanno impostato per funzionare con il carburatore. Per creare un vero look vintage, i costruttori hanno guardato da vicino ad alcune delle combinazioni di colori originali Yamaha XT, e poi hanno deciso di andare con il famoso look monocromatico bianco/nero/metallo spazzolato XT1980g del 500.

Prestazioni di lavoro
Per migliorare l'affidabilità e le prestazioni dell'XT, il motore è stato ricostruito e il carburatore è stato dotato di una nuova serie di getti. L'airbox è stato sostituito con un filtro pod K&N. Il cablaggio è stato modificato per mantenere quasi invisibili tutti i cavi. Non c'è più la batteria, solo un condensatore. Inutile dire che l'SR-turned-XT è leggero. Molto leggero! È anche agile e ha una forte attrazione. Secondo Christian, lo scarico suona piacevole all'orecchio ai bassi e medi regimi e non è troppo rumoroso agli alti. È abbastanza facile iniziare, una volta che hai un'idea su come farlo correttamente. Il suo motore potente e la posizione di guida confortevole la rendono una bici da enduro funzionale per percorsi leggeri e corse occasionali. Questo progetto ha richiesto circa 1 anno per essere completato.

Partner che hanno preso parte a questo progetto:
Saldatura – Adrian Figura da Scrambler74
Fotografia - Fotografia di Bartek Zaranek
Lavoro di pittura - Lukasz Okrasko

Dettagli del costruttore:
86 Motociclette ad ingranaggi
Sito web
Instagram
Facebook

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Adnane Bensala

Adnane Bensalah è un appassionato di moto di prim'ordine. Da quando, all'età di 13 anni, ha recuperato con il fratello una Gilera Citta fuori uso, il suo amore per i veicoli a due ruote con motore a combustione non ha fatto che crescere. Da quel giorno in poi, guidare e girare in motocicletta è tutto ciò a cui riesce a pensare. Dopo aver conseguito una laurea in ingegneria aerospaziale, Adnane ha finito per lavorare per un'importante compagnia petrolifera e del gas. Questo gli ha permesso di viaggiare in tutto il mondo e incontrare persone di ogni estrazione sociale. Adnane ama interagire con le persone e ama ancora di più condividere le sue esperienze. Adnane si definisce un "motociclista" invece di "motociclista", perché pensa che suoni stravagante. Ha posseduto più di una dozzina di motociclette in diverse categorie, ma la sua vera passione sono le moto retrò, le café racer e le scrambler. La filosofia di Adnane è che qualsiasi moto può essere considerata perfetta, tutto dipende dalle dimensioni del tuo sorriso quando la guidi. Avendo lavorato lui stesso su molte moto, Adnane è un vero autodidatta e si è formato come meccanico. “Chiunque può smontare un motore, ma rimontarlo in condizioni di funzionamento è questo che fa la differenza.” Forse è per questo che gli piace scrivere di costruzioni di biciclette e delle persone dietro di loro. Adnane possiede una Moto Guzzi V7 Special per un giro quotidiano, una Royal Enfield Classic 500 che è stata messa a punto per correre.

Lascia un commento

tag