Pugile dominante
Quando BMW ha lanciato per la prima volta la sua R nineT nel 2014, sapevamo che sarebbe diventato un successo immediato. Il pugile raffreddato ad aria sta guadagnando uno slancio incredibile con i motociclisti di tutto il mondo. L'imbarazzo del flat-twin è diventato l'epitome del cool, e non è difficile capire perché. Diremmo addirittura che abbandonare la famosa sospensione anteriore a leva tele per un paio di forcelle USD/convenzionali è probabilmente la cosa migliore che BMW avrebbe potuto fare per le loro moto della serie R. Abbiamo guidato uno degli ultimi modelli R nineT di BMW; una recensione completa seguirà presto su BikeBrewers, quindi resta sintonizzato per questo.

Bici tedesca costruita in Germania
Classic-Bike Raisch ha deciso di provare un po' della loro magia sulla venerabile R nineT. Questo gruppo con sede in Germania si sta muovendo nella scena delle moto custom da un po' di tempo. Quasi tutte le loro build si basano sui classici moderni Triumph come Bonneville e Thruxton. Hanno testato le acque con i loro fratelli bavaresi e sembra l'inizio di una bella amicizia.

Old School Cool
La R nineT deve essere uno dei classici moderni più desiderabili oggi sul mercato. Con le teste dei cilindri che spuntano su ciascun lato della motocicletta, il rombo dell'ordine di accensione a 360 gradi e il movimento oscillatorio quando si preme l'acceleratore; anche noi abbiamo sviluppato un punto debole per le BMW con motore boxer. La R nineT potrebbe avere un motore raffreddato ad aria che esiste da un po' di tempo, eroga ancora 110 CV molto salutari e 119 Nm di coppia. Niente di rivoluzionario per gli standard moderni, ma il modo in cui il motore eroga questa potenza è come cavalcare una fionda. Tanta coppia disponibile fin dall'inizio e, indipendentemente dalla marcia in cui ti trovi, indica semplicemente dove vuoi andare e scatta.

Tela vuota
La BMW non è la tua moto di base. In effetti, considerando il prezzo che BMW sta posizionando sulla R nineT, puoi aspettarti una moto premium. Che è. Ogni pezzo della bici sembra fatto a mano, e la vestibilità e la finitura devono essere tra le migliori che abbiamo visto su una macchina di fabbrica. Tuttavia, c'è ancora spazio per miglioramenti, e anche la gente di Classic-Bike Raisch la pensa così. In effetti, quando la roadster è stata rilasciata per la prima volta, è stata commercializzata come una moto per il personalizzatore. Ecco, questo è proprio quello che è successo al bel campione che abbiamo qui oggi.

Gioielli fantasia
Raisch è andato a tutto gas su questa build, con l'obiettivo di costruire una café racer dall'aspetto elegante e nobile. Nella parte anteriore, un set di forcelle Öhlins completamente regolabili ha preso il posto della sospensione capovolta da 46 mm di serie. Un set di dischi freno Wave garantisce una potenza di arresto sufficiente quando le pinze radiali Brembo M32. Al posteriore vediamo anche un aggiornamento delle sospensioni. Un ammortizzatore Bilstein realizzato su misura uniforma eventuali urti utilizzando il sistema paralever BMW. Parlando della sezione posteriore, questa R nineT ha ricevuto una conversione del telaietto posteriore da KRT Framework. È difficile ignorare le bellissime ruote AC Schnitzer PVM. Non solo hanno un bell'aspetto, ma riducono anche la massa rotante non sospesa, il che migliora la maneggevolezza. In combinazione con il sistema di scarico completo Remus, questo pugile sembra pronto a combattere.

Costruisci il tuo!
La vestibilità e la finitura di questo Café Racer costruito da Raisch sembrano infinite. Piccoli dettagli come il tappo del serbatoio Monza, le pedane LSL, il faro tondo a LED stile bates. Il familiare Motogadget Speedo mostra tutte le informazioni essenziali. Le coperture dell'air-box sono proprie di una Classic-Bike Raisch; molto di classe. Ora, può essere che ora tu sia interessato a costruire la tua café racer nello stesso stile di questa R nineT. Classic-Bike Raisch offre tutte le parti usate su questa build, nel loro negozio online.

Dettagli del costruttore:
Classic Bike Raisch
Sito web
Instagram
Facebook

By Pubblicato il: 2 giugno 2021Categorie: Articoli, Cafe Racer Commenti su una nobile BMW R nineT Café Racer di Classic-Bike RaischTag: , , , , 3.9 min lettoVisualizzazioni: 743

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Adnane Bensala

Adnane Bensalah è un appassionato di moto di prim'ordine. Da quando, all'età di 13 anni, ha recuperato con il fratello una Gilera Citta fuori uso, il suo amore per i veicoli a due ruote con motore a combustione non ha fatto che crescere. Da quel giorno in poi, guidare e girare in motocicletta è tutto ciò a cui riesce a pensare. Dopo aver conseguito una laurea in ingegneria aerospaziale, Adnane ha finito per lavorare per un'importante compagnia petrolifera e del gas. Questo gli ha permesso di viaggiare in tutto il mondo e incontrare persone di ogni estrazione sociale. Adnane ama interagire con le persone e ama ancora di più condividere le sue esperienze. Adnane si definisce un "motociclista" invece di "motociclista", perché pensa che suoni stravagante. Ha posseduto più di una dozzina di motociclette in diverse categorie, ma la sua vera passione sono le moto retrò, le café racer e le scrambler. La filosofia di Adnane è che qualsiasi moto può essere considerata perfetta, tutto dipende dalle dimensioni del tuo sorriso quando la guidi. Avendo lavorato lui stesso su molte moto, Adnane è un vero autodidatta e si è formato come meccanico. “Chiunque può smontare un motore, ma rimontarlo in condizioni di funzionamento è questo che fa la differenza.” Forse è per questo che gli piace scrivere di costruzioni di biciclette e delle persone dietro di loro. Adnane possiede una Moto Guzzi V7 Special per un giro quotidiano, una Royal Enfield Classic 500 che è stata messa a punto per correre.

Lascia un commento

tag

Pugile dominante
Quando BMW ha lanciato per la prima volta la sua R nineT nel 2014, sapevamo che sarebbe diventato un successo immediato. Il pugile raffreddato ad aria sta guadagnando uno slancio incredibile con i motociclisti di tutto il mondo. L'imbarazzo del flat-twin è diventato l'epitome del cool, e non è difficile capire perché. Diremmo addirittura che abbandonare la famosa sospensione anteriore a leva tele per un paio di forcelle USD/convenzionali è probabilmente la cosa migliore che BMW avrebbe potuto fare per le loro moto della serie R. Abbiamo guidato uno degli ultimi modelli R nineT di BMW; una recensione completa seguirà presto su BikeBrewers, quindi resta sintonizzato per questo.

Bici tedesca costruita in Germania
Classic-Bike Raisch ha deciso di provare un po' della loro magia sulla venerabile R nineT. Questo gruppo con sede in Germania si sta muovendo nella scena delle moto custom da un po' di tempo. Quasi tutte le loro build si basano sui classici moderni Triumph come Bonneville e Thruxton. Hanno testato le acque con i loro fratelli bavaresi e sembra l'inizio di una bella amicizia.

Old School Cool
La R nineT deve essere uno dei classici moderni più desiderabili oggi sul mercato. Con le teste dei cilindri che spuntano su ciascun lato della motocicletta, il rombo dell'ordine di accensione a 360 gradi e il movimento oscillatorio quando si preme l'acceleratore; anche noi abbiamo sviluppato un punto debole per le BMW con motore boxer. La R nineT potrebbe avere un motore raffreddato ad aria che esiste da un po' di tempo, eroga ancora 110 CV molto salutari e 119 Nm di coppia. Niente di rivoluzionario per gli standard moderni, ma il modo in cui il motore eroga questa potenza è come cavalcare una fionda. Tanta coppia disponibile fin dall'inizio e, indipendentemente dalla marcia in cui ti trovi, indica semplicemente dove vuoi andare e scatta.

Tela vuota
La BMW non è la tua moto di base. In effetti, considerando il prezzo che BMW sta posizionando sulla R nineT, puoi aspettarti una moto premium. Che è. Ogni pezzo della bici sembra fatto a mano, e la vestibilità e la finitura devono essere tra le migliori che abbiamo visto su una macchina di fabbrica. Tuttavia, c'è ancora spazio per miglioramenti, e anche la gente di Classic-Bike Raisch la pensa così. In effetti, quando la roadster è stata rilasciata per la prima volta, è stata commercializzata come una moto per il personalizzatore. Ecco, questo è proprio quello che è successo al bel campione che abbiamo qui oggi.

Gioielli fantasia
Raisch è andato a tutto gas su questa build, con l'obiettivo di costruire una café racer dall'aspetto elegante e nobile. Nella parte anteriore, un set di forcelle Öhlins completamente regolabili ha preso il posto della sospensione capovolta da 46 mm di serie. Un set di dischi freno Wave garantisce una potenza di arresto sufficiente quando le pinze radiali Brembo M32. Al posteriore vediamo anche un aggiornamento delle sospensioni. Un ammortizzatore Bilstein realizzato su misura uniforma eventuali urti utilizzando il sistema paralever BMW. Parlando della sezione posteriore, questa R nineT ha ricevuto una conversione del telaietto posteriore da KRT Framework. È difficile ignorare le bellissime ruote AC Schnitzer PVM. Non solo hanno un bell'aspetto, ma riducono anche la massa rotante non sospesa, il che migliora la maneggevolezza. In combinazione con il sistema di scarico completo Remus, questo pugile sembra pronto a combattere.

Costruisci il tuo!
La vestibilità e la finitura di questo Café Racer costruito da Raisch sembrano infinite. Piccoli dettagli come il tappo del serbatoio Monza, le pedane LSL, il faro tondo a LED stile bates. Il familiare Motogadget Speedo mostra tutte le informazioni essenziali. Le coperture dell'air-box sono proprie di una Classic-Bike Raisch; molto di classe. Ora, può essere che ora tu sia interessato a costruire la tua café racer nello stesso stile di questa R nineT. Classic-Bike Raisch offre tutte le parti usate su questa build, nel loro negozio online.

Dettagli del costruttore:
Classic Bike Raisch
Sito web
Instagram
Facebook

By Pubblicato il: 2 giugno 2021Categorie: Articoli, Cafe Racer Commenti su una nobile BMW R nineT Café Racer di Classic-Bike RaischTag: , , , , 3.9 min lettoVisualizzazioni: 743

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Adnane Bensala

Adnane Bensalah è un appassionato di moto di prim'ordine. Da quando, all'età di 13 anni, ha recuperato con il fratello una Gilera Citta fuori uso, il suo amore per i veicoli a due ruote con motore a combustione non ha fatto che crescere. Da quel giorno in poi, guidare e girare in motocicletta è tutto ciò a cui riesce a pensare. Dopo aver conseguito una laurea in ingegneria aerospaziale, Adnane ha finito per lavorare per un'importante compagnia petrolifera e del gas. Questo gli ha permesso di viaggiare in tutto il mondo e incontrare persone di ogni estrazione sociale. Adnane ama interagire con le persone e ama ancora di più condividere le sue esperienze. Adnane si definisce un "motociclista" invece di "motociclista", perché pensa che suoni stravagante. Ha posseduto più di una dozzina di motociclette in diverse categorie, ma la sua vera passione sono le moto retrò, le café racer e le scrambler. La filosofia di Adnane è che qualsiasi moto può essere considerata perfetta, tutto dipende dalle dimensioni del tuo sorriso quando la guidi. Avendo lavorato lui stesso su molte moto, Adnane è un vero autodidatta e si è formato come meccanico. “Chiunque può smontare un motore, ma rimontarlo in condizioni di funzionamento è questo che fa la differenza.” Forse è per questo che gli piace scrivere di costruzioni di biciclette e delle persone dietro di loro. Adnane possiede una Moto Guzzi V7 Special per un giro quotidiano, una Royal Enfield Classic 500 che è stata messa a punto per correre.

Lascia un commento

tag