Tornati a casa ad Amsterdam, il primo giro dell'anno è stato interrotto a causa della pioggia, una pioggia davvero fredda...

Quindi, quando sono stato invitato a provare la nuova Royal Enfield (RE) Super Meteor nel sud della Francia, "sì, grazie" era l'unica risposta possibile!

I nostri ospiti Motomondo e Sima avevano preparato un sacco di moto nuove di zecca per noi da guidare a Marsiglia, la maggior parte con 10 km o meno sugli orologi. Quindi attenzione con le gomme sui primi chilometri! Tanto più che abbiamo avuto un po' di pioggia la mattina presto, fortunatamente l'unica pioggia che abbiamo visto quel giorno….

La RE Super Meteor è una cruiser retrò – con tutte le caratteristiche da cruiser che ci si potrebbe aspettare – sella bassa, forma a clessidra vista dall'alto, serbatoio capiente, comandi avanzati, manubrio alto e largo. Ti siedi in posizione eretta con le braccia e le gambe tese in avanti. Non proprio familiare per un motociclista sportivo come me, ma devo ammettere che è comodo e ti permette di continuare a pedalare tutto il giorno!

Il motore da 648 cc, sostanzialmente uguale a quello dell'Interceptor INT 650 o delle Continental GT 650, è un bicilindrico parallelo a 4 tempi raffreddato ad aria-olio. Una cosiddetta moto di "segmento medio", non così grande - o intimidatoria se preferisci :-) - come la tua tipica Harley o Indian cruiser. Ma un sacco di "grinta": 47 cavalli, accelera abbastanza rapidamente, molta coppia con l'80% della potenza erogata sotto i 3.000 giri/min e una guida molto costante e confortevole a velocità autostradale.

Come accennato in precedenza, sono un pilota di moto sportive, quindi soprattutto le curve hanno avuto una curva di apprendimento per me. Avere i pioli tastatori che raschiano l'asfalto in quasi ogni curva - la maggior parte di loro sono a 180 gradi sulla favolosa "Route des Crêtes" - è stato un po' spaventoso all'inizio. Ma impari a piegarti di meno ea non preoccuparti troppo dello sfregamento.

E poi sei a posto: questa è una bici molto facile da guidare. Acceleratore fluido, cambio di marcia senza sforzo, buona accelerazione, frenata più che adeguata grazie ai freni a disco singolo anteriori e posteriori. C'è anche l'ABS a bordo. Inoltre forcelle USD con una corsa di 120 mm, una RE prima. La bici ha un baricentro basso, si sente abbastanza stabile sui rettilinei ed è facile da guidare in curva. Ciò può essere attribuito alla ruota posteriore da 16" e alla ruota anteriore da 19" in vero stile cruiser, ma, secondo RE, è certamente anche grazie al nuovo telaio e forcellone che sono stati sviluppati in collaborazione con Harris Performance nel Regno Unito.

Quando ti siedi per la prima volta sul Super Meteor, ti sembra più alto di quanto ti aspetteresti standogli accanto. Ma quell'altezza funziona – per me, sono di statura media a 1m75, ma anche per i colleghi più 'sfidati verticalmente' sulla corsa, e anche per quei ragazzi olandesi eccezionalmente alti che correvano con noi.

Passando poi al look: la Super Meteor è inconfondibilmente una cruiser con la sua vita stretta e il grande serbatoio a forma di lacrima. Riflette anche abbastanza bene l'eredità RE, ad esempio per i suoi stemmi cromati sul serbatoio con lo storico logo RE.

Il Super Meteor 650 è disponibile in cinque colori: nero, blu, verde scuro, grigio e rosso scuro. C'è una piccola differenza di prezzo tra i modelli "Astral" verniciati in un unico colore e i modelli "Interstellar" bicolore.

Tuttavia, ciò che mi ha davvero colpito è che per 300 in più, ottieni il Super Meteor 650 Tourer, che viene fornito con un bel sedile da turismo monopezzo di lusso con logo ricamato, parabrezza e schienale del passeggero. Quel sedile non solo ha un bell'aspetto, ma è anche un po' più morbido e comodo. Quindi, anche se non ti piacciono gli schienali o i parabrezza, sceglierei comunque il modello Tourer e ripongo solo il parabrezza e lo schienale.

Tutto sommato, la RE Super Meteor è stata un vero spasso da guidare sulle strade tortuose della Route des Crêtes. L'unica piccola battuta d'arresto sono state le gomme, che non erano all'altezza dei freni e mancavano di grip in curva. Quindi sborserei per un paio di pneumatici da turismo più aderenti abbastanza rapidamente, immagino.

La RE Super Meteor è una bici di fascia media a un prezzo molto ragionevole con un motore che ha dimostrato il suo valore e presenta componenti di fascia alta come ABS, sospensioni anteriori rovesciate e illuminazione a LED. In più navigazione TBT (Turn By Turn), con collegamento al tuo smartphone. Tuttavia, non siamo riusciti a testarlo, poiché stavamo solo cercando di tenere il passo con Joel, il concessionario RE di Marsiglia, che chiaramente conosce molto bene queste strade...

Quindi per chi è questa bici? Beh, ovviamente devi scavare lo stile cruiser, ma RE aveva in mente alcuni gruppi target specifici quando hanno costruito questa bici:

  • motocicliste, alla ricerca di una bici dallo stile classico e facile da guidare
  • motociclisti di ritorno, alla ricerca di un giocattolo per il fine settimana dall'aspetto classico e affidabile
  • Appassionati di Royal Enfield che desiderano un upgrade o una moto più moderna
  • acquirenti per la prima volta che cercano un ottimo rapporto qualità-prezzo, un marchio con una storia e un'esperienza di guida non intimidatoria...

I prezzi variano in Europa a causa delle diverse tasse per le moto nuove (ancora...), ma vanno da 7.200 per il modello Astral monocolore, 7.400 per la bicolore Interstellar e 7.700 per la Tourer in Italia, a 9.499 per l'Astrale, 9.799 per l'Interstellare e 9.999 per la Tourer nei Paesi Bassi.

Quindi vai e provane uno al tuo rivenditore RE locale se sei interessato…

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Jaco Zijlstra

Lascia un commento

tag

Tornati a casa ad Amsterdam, il primo giro dell'anno è stato interrotto a causa della pioggia, una pioggia davvero fredda...

Quindi, quando sono stato invitato a provare la nuova Royal Enfield (RE) Super Meteor nel sud della Francia, "sì, grazie" era l'unica risposta possibile!

I nostri ospiti Motomondo e Sima avevano preparato un sacco di moto nuove di zecca per noi da guidare a Marsiglia, la maggior parte con 10 km o meno sugli orologi. Quindi attenzione con le gomme sui primi chilometri! Tanto più che abbiamo avuto un po' di pioggia la mattina presto, fortunatamente l'unica pioggia che abbiamo visto quel giorno….

La RE Super Meteor è una cruiser retrò – con tutte le caratteristiche da cruiser che ci si potrebbe aspettare – sella bassa, forma a clessidra vista dall'alto, serbatoio capiente, comandi avanzati, manubrio alto e largo. Ti siedi in posizione eretta con le braccia e le gambe tese in avanti. Non proprio familiare per un motociclista sportivo come me, ma devo ammettere che è comodo e ti permette di continuare a pedalare tutto il giorno!

Il motore da 648 cc, sostanzialmente uguale a quello dell'Interceptor INT 650 o delle Continental GT 650, è un bicilindrico parallelo a 4 tempi raffreddato ad aria-olio. Una cosiddetta moto di "segmento medio", non così grande - o intimidatoria se preferisci :-) - come la tua tipica Harley o Indian cruiser. Ma un sacco di "grinta": 47 cavalli, accelera abbastanza rapidamente, molta coppia con l'80% della potenza erogata sotto i 3.000 giri/min e una guida molto costante e confortevole a velocità autostradale.

Come accennato in precedenza, sono un pilota di moto sportive, quindi soprattutto le curve hanno avuto una curva di apprendimento per me. Avere i pioli tastatori che raschiano l'asfalto in quasi ogni curva - la maggior parte di loro sono a 180 gradi sulla favolosa "Route des Crêtes" - è stato un po' spaventoso all'inizio. Ma impari a piegarti di meno ea non preoccuparti troppo dello sfregamento.

E poi sei a posto: questa è una bici molto facile da guidare. Acceleratore fluido, cambio di marcia senza sforzo, buona accelerazione, frenata più che adeguata grazie ai freni a disco singolo anteriori e posteriori. C'è anche l'ABS a bordo. Inoltre forcelle USD con una corsa di 120 mm, una RE prima. La bici ha un baricentro basso, si sente abbastanza stabile sui rettilinei ed è facile da guidare in curva. Ciò può essere attribuito alla ruota posteriore da 16" e alla ruota anteriore da 19" in vero stile cruiser, ma, secondo RE, è certamente anche grazie al nuovo telaio e forcellone che sono stati sviluppati in collaborazione con Harris Performance nel Regno Unito.

Quando ti siedi per la prima volta sul Super Meteor, ti sembra più alto di quanto ti aspetteresti standogli accanto. Ma quell'altezza funziona – per me, sono di statura media a 1m75, ma anche per i colleghi più 'sfidati verticalmente' sulla corsa, e anche per quei ragazzi olandesi eccezionalmente alti che correvano con noi.

Passando poi al look: la Super Meteor è inconfondibilmente una cruiser con la sua vita stretta e il grande serbatoio a forma di lacrima. Riflette anche abbastanza bene l'eredità RE, ad esempio per i suoi stemmi cromati sul serbatoio con lo storico logo RE.

Il Super Meteor 650 è disponibile in cinque colori: nero, blu, verde scuro, grigio e rosso scuro. C'è una piccola differenza di prezzo tra i modelli "Astral" verniciati in un unico colore e i modelli "Interstellar" bicolore.

Tuttavia, ciò che mi ha davvero colpito è che per 300 in più, ottieni il Super Meteor 650 Tourer, che viene fornito con un bel sedile da turismo monopezzo di lusso con logo ricamato, parabrezza e schienale del passeggero. Quel sedile non solo ha un bell'aspetto, ma è anche un po' più morbido e comodo. Quindi, anche se non ti piacciono gli schienali o i parabrezza, sceglierei comunque il modello Tourer e ripongo solo il parabrezza e lo schienale.

Tutto sommato, la RE Super Meteor è stata un vero spasso da guidare sulle strade tortuose della Route des Crêtes. L'unica piccola battuta d'arresto sono state le gomme, che non erano all'altezza dei freni e mancavano di grip in curva. Quindi sborserei per un paio di pneumatici da turismo più aderenti abbastanza rapidamente, immagino.

La RE Super Meteor è una bici di fascia media a un prezzo molto ragionevole con un motore che ha dimostrato il suo valore e presenta componenti di fascia alta come ABS, sospensioni anteriori rovesciate e illuminazione a LED. In più navigazione TBT (Turn By Turn), con collegamento al tuo smartphone. Tuttavia, non siamo riusciti a testarlo, poiché stavamo solo cercando di tenere il passo con Joel, il concessionario RE di Marsiglia, che chiaramente conosce molto bene queste strade...

Quindi per chi è questa bici? Beh, ovviamente devi scavare lo stile cruiser, ma RE aveva in mente alcuni gruppi target specifici quando hanno costruito questa bici:

  • motocicliste, alla ricerca di una bici dallo stile classico e facile da guidare
  • motociclisti di ritorno, alla ricerca di un giocattolo per il fine settimana dall'aspetto classico e affidabile
  • Appassionati di Royal Enfield che desiderano un upgrade o una moto più moderna
  • acquirenti per la prima volta che cercano un ottimo rapporto qualità-prezzo, un marchio con una storia e un'esperienza di guida non intimidatoria...

I prezzi variano in Europa a causa delle diverse tasse per le moto nuove (ancora...), ma vanno da 7.200 per il modello Astral monocolore, 7.400 per la bicolore Interstellar e 7.700 per la Tourer in Italia, a 9.499 per l'Astrale, 9.799 per l'Interstellare e 9.999 per la Tourer nei Paesi Bassi.

Quindi vai e provane uno al tuo rivenditore RE locale se sei interessato…

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Jaco Zijlstra

Lascia un commento

tag