Dicono che sia la più grande fiera di moto custom in Europa, e dopo aver visitato il Custom bike-show a Bad Salzuflen il primo fine settimana di dicembre, direi che hanno ragione!

Come ci si può aspettare dai nostri amici tedeschi è ben organizzato, dal parcheggio alla disposizione dei padiglioni, al cibo e alle bevande. C'erano più di 200 moto personalizzate in mostra, che andavano da chopper, bobber e cruiser a cafe racer e streetfighter. Una chicca speciale quest'anno sono stati i cosiddetti ciclomotori, moto 50cc che si potevano guidare senza patente a partire dai 16 anni in un passato nemmeno così lontano. Gli esempi altamente personalizzati in mostra qui non erano certamente legali - allora o adesso - però...

Il vasto numero di biciclette in mostra è stato sicuramente l'attrazione principale direi. È iniziato proprio all'ingresso con un adorabile Norton cafe racer, seguito da una moltitudine di altri cafe racer e bobber. Sparse intorno al palco centrale nella sala principale, le moto personalizzate erano esposte in tutte e 4 le direzioni. Gli streetfighters, per lo più superbike degli anni 'XNUMX con i loro culi altissimi e colori sgargianti, sono stati un'altra caratteristica speciale dell'evento di quest'anno.

Ma guardare tutte quelle magnifiche moto non era certo tutto quello che c'era da fare.
Per tutti e tre i giorni sul palco centrale si è svolto un montaggio di biciclette, vinto dal rivenditore indiano Bike Farm Melle con la loro bicicletta "Purple Haze". Un elegante chopper old-skool in viola - come avrai intuito - e un suono fantastico!

Un altro palco è stato riservato agli spettacoli delle “Fuel Girls” di Londra, con una colonna sonora heavy metal, spandex e catene luccicanti. Su questo palco si sono svolti anche il bodypainting della parte superiore del busto di una giovane donna nekkid e le presentazioni di alcune moto premiate, culminate con l'annuncio del vincitore di quest'anno: quella bellissima Indian Motorcycle viola.

Molti venditori erano sparsi in due ampie sale, circa 160 in totale!
Molti di loro orientati allo stile di vita dei motociclisti; masse di t-shirt con teschi, marsupi in pelle, camicie tartan con o senza protezione, elmetti – ispirati alla seconda guerra mondiale o con protezioni reali, …

Un paio di produttori hanno dato un atto di presenza, Kawasaki era lì, BMW e Indian avevano grandi stand con alcune moto ben personalizzate. Harley Davidson era rappresentata da molti dei suoi rivenditori, ciascuno con un mix di moto personalizzate e standard.

Anche i produttori di parti e accessori come Custom Chrome e gli specialisti di pinker Kellermann avevano occupato molto spazio per mostrare le loro chicche luccicanti.

Strani fuori c'erano alcuni organizzatori di 'Motorrad-Reisen' o viaggi organizzati per motociclisti, c'erano anche alcuni proprietari di campeggi o hotel specializzati in Germania.
Il mio interesse è stato particolarmente suscitato da sportcaravan.de, che ha mostrato un rimorchio con spazio per 2 biciclette, 4 posti letto, doccia e WC, per circa 35 euro. Dovrà aspettare un po', ma un uomo può sognare, giusto?

C'era un sacco di birra e superalcolici da diversi venditori e dal ristorante. Questo ristorante all'interno serviva anche cibo abbondante, mentre alcuni camion di cibo stavano fuori per accogliere i viaggiatori davvero affamati. Dato che questa era la mia prima visita in Germania da un po' di tempo, ho deciso per il Bratwurst, una buona scelta IMHO…

Quindi, tutto sommato, un grande spettacolo! Mi sono perso le precedenti 15 edizioni (chi lo sapeva?) ma cercherò di fare il viaggio – a circa 300 chilometri da Amsterdam dove vivo – di nuovo l'anno prossimo!

Per una breve impressione dello spettacolo, dai un'occhiata a questo:

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Jaco Zijlstra

Lascia un commento

tag

Dicono che sia la più grande fiera di moto custom in Europa, e dopo aver visitato il Custom bike-show a Bad Salzuflen il primo fine settimana di dicembre, direi che hanno ragione!

Come ci si può aspettare dai nostri amici tedeschi è ben organizzato, dal parcheggio alla disposizione dei padiglioni, al cibo e alle bevande. C'erano più di 200 moto personalizzate in mostra, che andavano da chopper, bobber e cruiser a cafe racer e streetfighter. Una chicca speciale quest'anno sono stati i cosiddetti ciclomotori, moto 50cc che si potevano guidare senza patente a partire dai 16 anni in un passato nemmeno così lontano. Gli esempi altamente personalizzati in mostra qui non erano certamente legali - allora o adesso - però...

Il vasto numero di biciclette in mostra è stato sicuramente l'attrazione principale direi. È iniziato proprio all'ingresso con un adorabile Norton cafe racer, seguito da una moltitudine di altri cafe racer e bobber. Sparse intorno al palco centrale nella sala principale, le moto personalizzate erano esposte in tutte e 4 le direzioni. Gli streetfighters, per lo più superbike degli anni 'XNUMX con i loro culi altissimi e colori sgargianti, sono stati un'altra caratteristica speciale dell'evento di quest'anno.

Ma guardare tutte quelle magnifiche moto non era certo tutto quello che c'era da fare.
Per tutti e tre i giorni sul palco centrale si è svolto un montaggio di biciclette, vinto dal rivenditore indiano Bike Farm Melle con la loro bicicletta "Purple Haze". Un elegante chopper old-skool in viola - come avrai intuito - e un suono fantastico!

Un altro palco è stato riservato agli spettacoli delle “Fuel Girls” di Londra, con una colonna sonora heavy metal, spandex e catene luccicanti. Su questo palco si sono svolti anche il bodypainting della parte superiore del busto di una giovane donna nekkid e le presentazioni di alcune moto premiate, culminate con l'annuncio del vincitore di quest'anno: quella bellissima Indian Motorcycle viola.

Molti venditori erano sparsi in due ampie sale, circa 160 in totale!
Molti di loro orientati allo stile di vita dei motociclisti; masse di t-shirt con teschi, marsupi in pelle, camicie tartan con o senza protezione, elmetti – ispirati alla seconda guerra mondiale o con protezioni reali, …

Un paio di produttori hanno dato un atto di presenza, Kawasaki era lì, BMW e Indian avevano grandi stand con alcune moto ben personalizzate. Harley Davidson era rappresentata da molti dei suoi rivenditori, ciascuno con un mix di moto personalizzate e standard.

Anche i produttori di parti e accessori come Custom Chrome e gli specialisti di pinker Kellermann avevano occupato molto spazio per mostrare le loro chicche luccicanti.

Strani fuori c'erano alcuni organizzatori di 'Motorrad-Reisen' o viaggi organizzati per motociclisti, c'erano anche alcuni proprietari di campeggi o hotel specializzati in Germania.
Il mio interesse è stato particolarmente suscitato da sportcaravan.de, che ha mostrato un rimorchio con spazio per 2 biciclette, 4 posti letto, doccia e WC, per circa 35 euro. Dovrà aspettare un po', ma un uomo può sognare, giusto?

C'era un sacco di birra e superalcolici da diversi venditori e dal ristorante. Questo ristorante all'interno serviva anche cibo abbondante, mentre alcuni camion di cibo stavano fuori per accogliere i viaggiatori davvero affamati. Dato che questa era la mia prima visita in Germania da un po' di tempo, ho deciso per il Bratwurst, una buona scelta IMHO…

Quindi, tutto sommato, un grande spettacolo! Mi sono perso le precedenti 15 edizioni (chi lo sapeva?) ma cercherò di fare il viaggio – a circa 300 chilometri da Amsterdam dove vivo – di nuovo l'anno prossimo!

Per una breve impressione dello spettacolo, dai un'occhiata a questo:

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Jaco Zijlstra

Lascia un commento

tag