Quello grande
Ebbene no, non è un caso che questa moto sia stata fotografata a Rotterdam (Paesi Bassi). E forse sì, potrebbe essere un cliché. Poiché la bici è un incrocio tra moderno e classico, abbiamo pensato che sarebbe stato bello abbinarla allo sfondo, quindi eccola qui.

Questa è la Kawasaki Z900RS SE e voglio iniziare dicendo: mi piace lo Z900RS. Se stai cercando una bici che abbia tutto, questo potrebbe essere solo un candidato. E anche se potrebbe essere una questione di opinione. In effetti, sto scrivendo questo pezzo interamente sulla base della mia opinione personale. Niente a che vedere con fatti o statistiche, solo l'esperienza. Potresti aver già letto i miei articoli precedenti (se non l'hai fatto: sono su questo sito da qualche parte) quindi ormai saprai che mi piace scrivere cose diverse dal solito.

Diamo un'occhiata alla Kawasaki allora. Ho avuto il piacere di conoscere questa moto fin dall'inizio, essendo stato presente alla presentazione alla stampa nel lontano 2018. All'epoca mi ha impressionato tanto quanto questa volta e ti spiego perché. Al giorno d'oggi, ci siamo abituati a un design piuttosto spigoloso, elettronica all'avanguardia, potenza oltre misura e maneggevolezza oltre i nostri sogni più sfrenati. Fin qui tutto bene, potresti pensare. Ma non è così per tutti. A volte, non vuoi di più. A volte, vuoi un po' meno.

Retro
La Kawasaki è saltata sul carro a nastro retrò con la Z900RS, e per una buona ragione; chi si ricorda della mitica Z1? Kawasaki ha deciso cose leggermente diverse dai suoi concorrenti, non costruendo una macchina completamente retrò, ma una motocicletta moderna di ispirazione retrò. Dai un'occhiata a quelle ruote e al design appariscenti o alla forcella anteriore USD con freni radiali. Non è solo per l'aspetto, è un aggiornamento onesto. Quindi, gli ingegneri hanno fatto un piccolo passo avanti e hanno ottimizzato il motore. Solo un po' di potenza in meno (solo pochi CV) dall'alto, ma con un compromesso per un po' più di coppia e una gamma media più ingombrante. È qui che è stato catturato il mio interesse, perché anche se il potere è bello, è buono solo quando puoi usarlo. Su una desolata strada secondaria spagnola dove di solito guidiamo a una presentazione, va bene. Ma nella vita reale, quando o dove saresti in grado di utilizzare tutto il suo potenziale?

Per completare davvero le cose, sono persino arrivati ​​​​al punto di modificare l'iniezione del carburante in modo che non funzioni perfettamente come potrebbe al minimo, proprio come se fosse una vera vecchia bici a carburatore. Ora questo è occhio (o orecchio) per i dettagli. Un'altra grande differenza è la posizione di seduta. È sparito il serbatoio del carburante o il sedile del passeggero che si alzano in alto, invece ottieni un'unità di sedile e un serbatoio molto più piatti. E se me lo chiedi, è una manna dal cielo. La posizione di seduta su questa bici è semplicemente perfetta. Devo ammettere che questo è un trucco che usano anche altri marchi, ma in quei casi funziona anche. Per questo motivo, le macchine della classe media "adattate" sono semplicemente fantastiche.

Edizione speciale
Questo non è il tuo Z900RS medio. Questo è il modello SE che ha un nuovo colore. E anche alcune parti. Non è la prima volta che Kawasaki aggiunge un modello un po' truccato alla formazione. Di solito è una piccola spruzzata di parti ad alte prestazioni che sono premontate e come pacchetto costa solo un po' meno di quanto paghereste per le singole parti. Quindi è una vittoria per tutti. Tuttavia, sarebbe un po' strano presentare un modello Performance della bici retrò, quindi sono andati in un modo diverso.

Negli anni precedenti Kawasaki aveva anche attirato il pubblico con una speciale versione "R", come nel 2011 con la Z750. Ciò includeva una forcella capovolta, pinze dei freni montate radiali e penso che un ammortizzatore posteriore un po' più robusto. E ora ecco l'edizione 900RS SE. Questa bici ora ha pinze Brembo al posto della Tokico di serie e un ammortizzatore posteriore Öhlins invece di quello di serie. E anche se questo è davvero tutto ciò che hanno fatto, fa la differenza.

Pittoresco
È anche una bella moto. Quando scattavo le foto, dovevo rispondere regolarmente alle domande e quasi sempre le persone sono rimaste sorprese quando ho detto loro che in realtà è una bici nuova di zecca. Quindi, se ti stavi ancora chiedendo se questo è abbastanza retrò per te, ecco la tua risposta. Ma c'è un extra. La comunità retrò è fiorente e lo è da anni. A questo proposito, puoi anche vedere la RS come un omaggio a quella scena.

Ora, per quanto riguarda la qualità di guida, posso essere breve; Mi piace questa bici. È bello, funziona alla grande, specialmente con la ECU modificata sotto, per farla rispondere come una motocicletta con carburatore, si comporta e si comporta come una bici moderna e questa è, credo, una grande parte del fascino di questa bici. Compra qualcosa di interessante, ottieni qualcosa senza problemi tecnici. Ha l'iniezione di carburante, quindi funziona bene. L'ABS è di serie, quindi nessun problema. Ha ruote e pneumatici moderni, quindi puoi guidarla come qualsiasi altra bici moderna. E come extra ha anche il controllo della trazione regolabile in 3 vie, proprio come la maggior parte delle moto moderne. Avrei potuto stare bene senza, ma posso parlare solo per me stesso. È una funzione di sicurezza, quindi va bene. Ed è anche facile da spegnere, se lo desideri. Solo per le foto, ovviamente, agente.

Kawasaki non ha scelto una moto qualsiasi. Hanno scelto quello che si adattava il più bene possibile ai piani. Quindi, con il 900, otteniamo un motore a quattro cilindri che funziona ma si adatta perfettamente anche allo spazio sotto il serbatoio. Ed è persino rifinito con alcune finte nervature raffreddate ad aria sul lato. Per quanto riguarda il resto della bici, beh, puoi vedere le foto. La posizione di seduta è proprio come ci si aspetterebbe, eretta e imponente. Sembra un po 'ingombrante quando si manovra da fermo, ma è esattamente come si sentivano le bici "all'epoca". E ci sono così tanti dettagli che non ho ancora menzionato... il logo del serbatoio, i loghi laterali, l'abitacolo (sapevi che l'angolo che fanno i quadranti quando è spento corrisponde esattamente allo Z900 originale?), l'elenco va semplicemente Su. Non prendere le mie parole, dai un'occhiata.

Bene, queste sono le mie vacanze estive ben spese. Tornerò al lavoro, ma non sai mai quando ti presento una nuova avventura. E forse mi viene in mente una scusa per pedalare ancora un po' su questa moto.

Assicurati di andare al tuo rivenditore Kawasaki più vicino per vedere cosa hanno in serbo per te.

Un ringraziamento speciale a Kawasaki Motors Europa NV per aver reso questo Z900RS disponibile per la revisione.

By Pubblicato il: 30 settembre 2022Categorie: Articoli, Review Commenti su Recensione: 2022 Kawasaki Z900 RS SETag: , , , , , , 6.7 min lettoVisualizzazioni: 1225

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Vincenzo Burger

Commenti

  1. Jeff Hornberger Settembre 30, 2022 a 3: 18 pm - Rispondi

    L'hai inchiodato.
    Lo possiedo... ottima bici... felice di possederlo.
    La gente non si rende conto che è una bici nuova di zecca mentre chiede... che vintage è?

  2. Raduno Settembre 30, 2022 a 3: 21 pm - Rispondi

    L'hai inchiodato.
    Lo possiedo... ottima bici...
    La gente non si rende conto che è una bici nuova di zecca mentre chiede... che vintage è?

Lascia un commento

tag

Quello grande
Ebbene no, non è un caso che questa moto sia stata fotografata a Rotterdam (Paesi Bassi). E forse sì, potrebbe essere un cliché. Poiché la bici è un incrocio tra moderno e classico, abbiamo pensato che sarebbe stato bello abbinarla allo sfondo, quindi eccola qui.

Questa è la Kawasaki Z900RS SE e voglio iniziare dicendo: mi piace lo Z900RS. Se stai cercando una bici che abbia tutto, questo potrebbe essere solo un candidato. E anche se potrebbe essere una questione di opinione. In effetti, sto scrivendo questo pezzo interamente sulla base della mia opinione personale. Niente a che vedere con fatti o statistiche, solo l'esperienza. Potresti aver già letto i miei articoli precedenti (se non l'hai fatto: sono su questo sito da qualche parte) quindi ormai saprai che mi piace scrivere cose diverse dal solito.

Diamo un'occhiata alla Kawasaki allora. Ho avuto il piacere di conoscere questa moto fin dall'inizio, essendo stato presente alla presentazione alla stampa nel lontano 2018. All'epoca mi ha impressionato tanto quanto questa volta e ti spiego perché. Al giorno d'oggi, ci siamo abituati a un design piuttosto spigoloso, elettronica all'avanguardia, potenza oltre misura e maneggevolezza oltre i nostri sogni più sfrenati. Fin qui tutto bene, potresti pensare. Ma non è così per tutti. A volte, non vuoi di più. A volte, vuoi un po' meno.

Retro
La Kawasaki è saltata sul carro a nastro retrò con la Z900RS, e per una buona ragione; chi si ricorda della mitica Z1? Kawasaki ha deciso cose leggermente diverse dai suoi concorrenti, non costruendo una macchina completamente retrò, ma una motocicletta moderna di ispirazione retrò. Dai un'occhiata a quelle ruote e al design appariscenti o alla forcella anteriore USD con freni radiali. Non è solo per l'aspetto, è un aggiornamento onesto. Quindi, gli ingegneri hanno fatto un piccolo passo avanti e hanno ottimizzato il motore. Solo un po' di potenza in meno (solo pochi CV) dall'alto, ma con un compromesso per un po' più di coppia e una gamma media più ingombrante. È qui che è stato catturato il mio interesse, perché anche se il potere è bello, è buono solo quando puoi usarlo. Su una desolata strada secondaria spagnola dove di solito guidiamo a una presentazione, va bene. Ma nella vita reale, quando o dove saresti in grado di utilizzare tutto il suo potenziale?

Per completare davvero le cose, sono persino arrivati ​​​​al punto di modificare l'iniezione del carburante in modo che non funzioni perfettamente come potrebbe al minimo, proprio come se fosse una vera vecchia bici a carburatore. Ora questo è occhio (o orecchio) per i dettagli. Un'altra grande differenza è la posizione di seduta. È sparito il serbatoio del carburante o il sedile del passeggero che si alzano in alto, invece ottieni un'unità di sedile e un serbatoio molto più piatti. E se me lo chiedi, è una manna dal cielo. La posizione di seduta su questa bici è semplicemente perfetta. Devo ammettere che questo è un trucco che usano anche altri marchi, ma in quei casi funziona anche. Per questo motivo, le macchine della classe media "adattate" sono semplicemente fantastiche.

Edizione speciale
Questo non è il tuo Z900RS medio. Questo è il modello SE che ha un nuovo colore. E anche alcune parti. Non è la prima volta che Kawasaki aggiunge un modello un po' truccato alla formazione. Di solito è una piccola spruzzata di parti ad alte prestazioni che sono premontate e come pacchetto costa solo un po' meno di quanto paghereste per le singole parti. Quindi è una vittoria per tutti. Tuttavia, sarebbe un po' strano presentare un modello Performance della bici retrò, quindi sono andati in un modo diverso.

Negli anni precedenti Kawasaki aveva anche attirato il pubblico con una speciale versione "R", come nel 2011 con la Z750. Ciò includeva una forcella capovolta, pinze dei freni montate radiali e penso che un ammortizzatore posteriore un po' più robusto. E ora ecco l'edizione 900RS SE. Questa bici ora ha pinze Brembo al posto della Tokico di serie e un ammortizzatore posteriore Öhlins invece di quello di serie. E anche se questo è davvero tutto ciò che hanno fatto, fa la differenza.

Pittoresco
È anche una bella moto. Quando scattavo le foto, dovevo rispondere regolarmente alle domande e quasi sempre le persone sono rimaste sorprese quando ho detto loro che in realtà è una bici nuova di zecca. Quindi, se ti stavi ancora chiedendo se questo è abbastanza retrò per te, ecco la tua risposta. Ma c'è un extra. La comunità retrò è fiorente e lo è da anni. A questo proposito, puoi anche vedere la RS come un omaggio a quella scena.

Ora, per quanto riguarda la qualità di guida, posso essere breve; Mi piace questa bici. È bello, funziona alla grande, specialmente con la ECU modificata sotto, per farla rispondere come una motocicletta con carburatore, si comporta e si comporta come una bici moderna e questa è, credo, una grande parte del fascino di questa bici. Compra qualcosa di interessante, ottieni qualcosa senza problemi tecnici. Ha l'iniezione di carburante, quindi funziona bene. L'ABS è di serie, quindi nessun problema. Ha ruote e pneumatici moderni, quindi puoi guidarla come qualsiasi altra bici moderna. E come extra ha anche il controllo della trazione regolabile in 3 vie, proprio come la maggior parte delle moto moderne. Avrei potuto stare bene senza, ma posso parlare solo per me stesso. È una funzione di sicurezza, quindi va bene. Ed è anche facile da spegnere, se lo desideri. Solo per le foto, ovviamente, agente.

Kawasaki non ha scelto una moto qualsiasi. Hanno scelto quello che si adattava il più bene possibile ai piani. Quindi, con il 900, otteniamo un motore a quattro cilindri che funziona ma si adatta perfettamente anche allo spazio sotto il serbatoio. Ed è persino rifinito con alcune finte nervature raffreddate ad aria sul lato. Per quanto riguarda il resto della bici, beh, puoi vedere le foto. La posizione di seduta è proprio come ci si aspetterebbe, eretta e imponente. Sembra un po 'ingombrante quando si manovra da fermo, ma è esattamente come si sentivano le bici "all'epoca". E ci sono così tanti dettagli che non ho ancora menzionato... il logo del serbatoio, i loghi laterali, l'abitacolo (sapevi che l'angolo che fanno i quadranti quando è spento corrisponde esattamente allo Z900 originale?), l'elenco va semplicemente Su. Non prendere le mie parole, dai un'occhiata.

Bene, queste sono le mie vacanze estive ben spese. Tornerò al lavoro, ma non sai mai quando ti presento una nuova avventura. E forse mi viene in mente una scusa per pedalare ancora un po' su questa moto.

Assicurati di andare al tuo rivenditore Kawasaki più vicino per vedere cosa hanno in serbo per te.

Un ringraziamento speciale a Kawasaki Motors Europa NV per aver reso questo Z900RS disponibile per la revisione.

By Pubblicato il: 30 settembre 2022Categorie: Articoli, Review Commenti su Recensione: 2022 Kawasaki Z900 RS SETag: , , , , , , 6.7 min lettoVisualizzazioni: 1225

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Vincenzo Burger

Commenti

  1. Jeff Hornberger Settembre 30, 2022 a 3: 18 pm - Rispondi

    L'hai inchiodato.
    Lo possiedo... ottima bici... felice di possederlo.
    La gente non si rende conto che è una bici nuova di zecca mentre chiede... che vintage è?

  2. Raduno Settembre 30, 2022 a 3: 21 pm - Rispondi

    L'hai inchiodato.
    Lo possiedo... ottima bici...
    La gente non si rende conto che è una bici nuova di zecca mentre chiede... che vintage è?

Lascia un commento

tag