In precedenza abbiamo presentato biciclette chiamate Dominator, Starship Meteor, Mutant e Alchemist. I lettori e i follower esperti potrebbero riconoscere questi nomi e "Cloud 9" non sembra troppo inverosimile da seguire. Infatti, Arjan van den Boom è alla base di questo design rivoluzionario per una BMW R2019T 9. Questa volta ha collaborato con Timothy Somer da Prestazioni Powerbrick sotto un nuovo nome: CNCPT Moto

Informazioni sulla build

Quello che è iniziato su un fragile tovagliolo nel 2019 si è rivelato un vero giro sulle montagne russe: gettati in una pandemia, carenza di materie prime, prezzi alle stelle e le settimane si trasformano rapidamente in mesi. Solo per essere coronato da una scadenza ravvicinata per portare a casa il progetto. Eppure, sono riusciti a farcela e hanno rivelato la loro prima bici con il nuovo marchio al Bikeshed 2022. 

Questa macchina dall'aspetto futuristico è il risultato di una creatività sfrenata e di un pensiero fuori dagli schemi. Unendo le loro abilità provenienti da background diversi e con l'aiuto di amici abili e devoti, hanno trasformato gli schizzi sui tovaglioli in modelli in creta e infine in parti stampate in 3D e lavorate a CNC. Questo lavoro pionieristico ci offre uno sguardo su ciò che il futuro potrebbe riservarci quando si tratta di motociclette e parti personalizzate. I costruttori immaginano questo come il loro approccio idealistico al futuro della personalizzazione delle motociclette, "un teletrasporto nel 2084". 

A proposito del corpo

Il monobody è stato stampato con ASA (acrilonitrile stirene acrilato), un materiale termoplastico resistente ai raggi UV, agli agenti chimici e agli agenti atmosferici, nonché resistente agli urti, all'usura e alla temperatura. Pertanto, è un materiale eccellente per l'uso esterno e l'esposizione alle intemperie, il che lo rende particolarmente adatto per applicazioni automobilistiche. Il corpo in realtà è composto da due parti, la parte posteriore con il sedile e la parte anteriore superiore. È montato utilizzando i punti di montaggio di serie sul telaio R9T, tuttavia, è stato necessario rimuovere diverse staffe di serie prima di installare il nuovo corpo. 20 parti stampate individualmente in 3D sono state incollate e imbullonate insieme per formare il corpo.

Gli spigoli vivi della carrozzeria fanno parte delle linee che rendono questa motocicletta così futuristica. Queste linee vanno dall'asse anteriore alla coda e dal faro alla coda. L'angolo tra queste linee conferisce alla bici un aspetto veloce e diverse parti sono allineate con queste linee. 

Nella prima riga ci sono i coperchi delle valvole, l'apertura dell'air box, il fondo della sede, il bordo del corpo sotto la sede e lo scarico in acciaio inossidabile fatto a mano. I coperchi delle valvole sono stati progettati internamente da Timo, così come il coperchio della distribuzione, e lavorati a CNC. Entrambi saranno presto disponibili per l'acquisto! Le intestazioni di scarico corrono sotto, ma parallele a questa linea. Lo stesso vale per il parafango in alluminio ripiegato a mano, legandolo tutto insieme. 

Nella seconda linea, anche i fari, il giogo inferiore ricavato dal pieno dal pieno CNC, il telaio a traliccio viola e lo spigolo vivo e la superficie di accoppiamento delle due parti del corpo si allineano per terminare nel fanale posteriore. Jeroen da Sedili Silvermachine rivestito il sedile in alcantara e pelle. Giacomo a Royal Kustom funziona ha fatto la vernice. E Fratello rivestimento eseguito la verniciatura a polvere. 

Zoom avanti

Se diamo un'occhiata più da vicino, possiamo individuare alcune parti di fascia alta, inclusi i tubi della forcella in fibra di carbonio forniti da Cera Carbon che ospitano cartucce Matris completamente regolabili e le ruote in fibra di carbonio di Rotobox avvolte in Pirelli Diablos. Continuando, anche l'ammortizzatore posteriore TFX personalizzato, i cilindri e le leve della frizione e del freno Beringer e le pinze Brembo sono eseguiti in viola per creare accenti eleganti. Elettronicamente la moto è addobbata con i comandi Motogadget e il tachimetro. 

Meno visibile è il lavoro che è andato nella progettazione di un airbox per ospitare un filtro intarsio del DNA dietro la griglia esagonale perforata nera. Così come la scatola da scarpe in alluminio fatta a mano che ospita la cella a combustibile sotto il monoscocca e le staffe dei fari stampate in resina che tengono i LED di alimentazione. 

Particolarmente impressionante è il fatto che questi due abbiano deciso e siano riusciti ad alzare il livello per se stessi e per il settore, in termini di combinazione di competenze, adozione di nuove tecnologie e materiali e di trasformare la loro idea autofinanziata in un prototipo funzionante del futuro . Se questa bici stuzzica la tua immaginazione tanto quanto la nostra, sei fortunato. La bici è attualmente in vendita, condizioni e prezzo tramite CNCPT Moto. Cloud 9 verrà visualizzato a Pure&Crafted 2022, Ci vediamo lì!

Foto di Paul van Mondfrans Lindén

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Casper van der Ven

Lascia un commento

tag

In precedenza abbiamo presentato biciclette chiamate Dominator, Starship Meteor, Mutant e Alchemist. I lettori e i follower esperti potrebbero riconoscere questi nomi e "Cloud 9" non sembra troppo inverosimile da seguire. Infatti, Arjan van den Boom è alla base di questo design rivoluzionario per una BMW R2019T 9. Questa volta ha collaborato con Timothy Somer da Prestazioni Powerbrick sotto un nuovo nome: CNCPT Moto

Informazioni sulla build

Quello che è iniziato su un fragile tovagliolo nel 2019 si è rivelato un vero giro sulle montagne russe: gettati in una pandemia, carenza di materie prime, prezzi alle stelle e le settimane si trasformano rapidamente in mesi. Solo per essere coronato da una scadenza ravvicinata per portare a casa il progetto. Eppure, sono riusciti a farcela e hanno rivelato la loro prima bici con il nuovo marchio al Bikeshed 2022. 

Questa macchina dall'aspetto futuristico è il risultato di una creatività sfrenata e di un pensiero fuori dagli schemi. Unendo le loro abilità provenienti da background diversi e con l'aiuto di amici abili e devoti, hanno trasformato gli schizzi sui tovaglioli in modelli in creta e infine in parti stampate in 3D e lavorate a CNC. Questo lavoro pionieristico ci offre uno sguardo su ciò che il futuro potrebbe riservarci quando si tratta di motociclette e parti personalizzate. I costruttori immaginano questo come il loro approccio idealistico al futuro della personalizzazione delle motociclette, "un teletrasporto nel 2084". 

A proposito del corpo

Il monobody è stato stampato con ASA (acrilonitrile stirene acrilato), un materiale termoplastico resistente ai raggi UV, agli agenti chimici e agli agenti atmosferici, nonché resistente agli urti, all'usura e alla temperatura. Pertanto, è un materiale eccellente per l'uso esterno e l'esposizione alle intemperie, il che lo rende particolarmente adatto per applicazioni automobilistiche. Il corpo in realtà è composto da due parti, la parte posteriore con il sedile e la parte anteriore superiore. È montato utilizzando i punti di montaggio di serie sul telaio R9T, tuttavia, è stato necessario rimuovere diverse staffe di serie prima di installare il nuovo corpo. 20 parti stampate individualmente in 3D sono state incollate e imbullonate insieme per formare il corpo.

Gli spigoli vivi della carrozzeria fanno parte delle linee che rendono questa motocicletta così futuristica. Queste linee vanno dall'asse anteriore alla coda e dal faro alla coda. L'angolo tra queste linee conferisce alla bici un aspetto veloce e diverse parti sono allineate con queste linee. 

Nella prima riga ci sono i coperchi delle valvole, l'apertura dell'air box, il fondo della sede, il bordo del corpo sotto la sede e lo scarico in acciaio inossidabile fatto a mano. I coperchi delle valvole sono stati progettati internamente da Timo, così come il coperchio della distribuzione, e lavorati a CNC. Entrambi saranno presto disponibili per l'acquisto! Le intestazioni di scarico corrono sotto, ma parallele a questa linea. Lo stesso vale per il parafango in alluminio ripiegato a mano, legandolo tutto insieme. 

Nella seconda linea, anche i fari, il giogo inferiore ricavato dal pieno dal pieno CNC, il telaio a traliccio viola e lo spigolo vivo e la superficie di accoppiamento delle due parti del corpo si allineano per terminare nel fanale posteriore. Jeroen da Sedili Silvermachine rivestito il sedile in alcantara e pelle. Giacomo a Royal Kustom funziona ha fatto la vernice. E Fratello rivestimento eseguito la verniciatura a polvere. 

Zoom avanti

Se diamo un'occhiata più da vicino, possiamo individuare alcune parti di fascia alta, inclusi i tubi della forcella in fibra di carbonio forniti da Cera Carbon che ospitano cartucce Matris completamente regolabili e le ruote in fibra di carbonio di Rotobox avvolte in Pirelli Diablos. Continuando, anche l'ammortizzatore posteriore TFX personalizzato, i cilindri e le leve della frizione e del freno Beringer e le pinze Brembo sono eseguiti in viola per creare accenti eleganti. Elettronicamente la moto è addobbata con i comandi Motogadget e il tachimetro. 

Meno visibile è il lavoro che è andato nella progettazione di un airbox per ospitare un filtro intarsio del DNA dietro la griglia esagonale perforata nera. Così come la scatola da scarpe in alluminio fatta a mano che ospita la cella a combustibile sotto il monoscocca e le staffe dei fari stampate in resina che tengono i LED di alimentazione. 

Particolarmente impressionante è il fatto che questi due abbiano deciso e siano riusciti ad alzare il livello per se stessi e per il settore, in termini di combinazione di competenze, adozione di nuove tecnologie e materiali e di trasformare la loro idea autofinanziata in un prototipo funzionante del futuro . Se questa bici stuzzica la tua immaginazione tanto quanto la nostra, sei fortunato. La bici è attualmente in vendita, condizioni e prezzo tramite CNCPT Moto. Cloud 9 verrà visualizzato a Pure&Crafted 2022, Ci vediamo lì!

Foto di Paul van Mondfrans Lindén

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Casper van der Ven

Lascia un commento

tag