Mad Max incontra The Walking Dead
C'è qualcosa di veramente interessante nelle storie di fantascienza post-apocalittica, sia scritte che in TV. Cercare di immaginare come sarebbe un futuro distorto ha alimentato molte conversazioni. 40 anni fa, è stato Mad Max a dare il via al movimento delle moto dei topi, e sembra che lo show televisivo di successo della HBO "The Walking Dead" abbia portato avanti quella torcia. Abbiamo coperto alcune di queste build qui BikeBrewers, e ci piace sinceramente la cattiveria che queste bici spesso trasudano. Il confine tra le scrambler e queste cosiddette "moto di sopravvivenza" sta iniziando a sfumare e ora stiamo assistendo a build ancora più interessanti.

Bici di sopravvivenza
Louis James, un imprenditore del Dorset, in Inghilterra, si è ispirato a The Walking Dead e ha apprezzato molto la Honda CB750 modificata dell'antieroe Daryl Dixon. In effetti, gli piaceva così tanto che sapeva che anche la sua prossima build doveva essere basata su una Honda CB750. Altre build che chiedi? Be ', a Louis piacciono i suoi progetti invernali e ha già costruito motociclette in un capannone. Costruire una moto da sopravvivenza basata su una CB750 sarebbe stata una nuova esperienza, dal momento che Louis non aveva mai lavorato prima su una Honda CB750.

Il mostro del dottor Frankenstein
Questa build sarebbe stata una bici Frankenstein fin dall'inizio. Per prima cosa ha acquistato un telaio CB1992 del 750 da eBay. Questo ha segnato davvero il punto di partenza del progetto. Secondo Louis, la bici è stata costruita con Ricambi da circa 2 dozzine di altre bici! Costruire una bici con parti realizzate per motociclette diverse porta la soglia di difficoltà a un livello completamente nuovo. Letteralmente tutto doveva essere modificato.

Dadi e bulloni
Una delle sfide più difficili è stata montare da solo l'enorme motore senza un paranco o addirittura un supporto in quel momento. Deve essere sembrato medievale. Il motore proveniva dal Giappone da un modello CB2004 del 750 con solo 12,000 miglia. Questo motore ha una frizione idraulica, che è una novità su una CB750! L'altra sfida difficile è stata far funzionare l'impianto elettrico. Ancora una volta, l'uso di parti sconosciute non aiuta in questo. L'elenco delle parti utilizzate è piuttosto ampio:

  • Telaio di una Honda CB1992 del 750
  • Avantreno Yamaha R1
  • Morsetto inferiore Cognimoto
  • Tubi freno e frizione in treccia Hel
  • Scatola batteria in acciaio inossidabile personalizzata
  • Serbatoio del carburante modificato personalizzato senza marchio
  • Pneumatici Continental Twinduro TKC-80
  • Barrette di grasso Pro taper Contour
  • Faro LED jeep wrangler
  • Faretti quadrati quad led con lenti gialle
  • Mini indicatori di direzione a LED e luci di posizione posteriori e dei freni.
  • Pala pieghevole rimovibile come parafango posteriore!
  • Fondina Glock per sparare agli zombi
  • Cintura bandoliera per fucile montata sul serbatoio
  • Sella in stile Cafe Racer
  • Testiera in acciaio inox traforato
  • Protezioni serbatoio forate in acciaio inox
  • Copri manubrio della cartuccia del fucile
  • Carburatori da una Honda CBX 750
  • 4x filtri aria pod
  • Filtri sfiato carter in garza di cotone
  • Leve frizione e freno ricavate dal pieno CNC + serbatoi
  • Mini specchio
  • Paraurti motore controtelaio engine
  • Scarico originale modificato
  • Involucro di scarico in kevlar
  • Indicatore luminoso quadro strumenti di un vecchio modello Honda.

Apocalisse pronta!
I risultati parlano da soli. Questa Honda doveva sembrare molto dura e ruvida, e lo fa. Sembra esattamente come immaginavamo sarebbe stata una bici costruita durante un'apocalisse. Con il robusto TKC-80 di Conti e lo scarico modificato, questo CB750 ti porterà ovunque spaventando i visitatori non invitati.

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Adnane Bensala

Adnane Bensalah è un appassionato di moto di prim'ordine. Da quando, all'età di 13 anni, ha recuperato con il fratello una Gilera Citta fuori uso, il suo amore per i veicoli a due ruote con motore a combustione non ha fatto che crescere. Da quel giorno in poi, guidare e girare in motocicletta è tutto ciò a cui riesce a pensare. Dopo aver conseguito una laurea in ingegneria aerospaziale, Adnane ha finito per lavorare per un'importante compagnia petrolifera e del gas. Questo gli ha permesso di viaggiare in tutto il mondo e incontrare persone di ogni estrazione sociale. Adnane ama interagire con le persone e ama ancora di più condividere le sue esperienze. Adnane si definisce un "motociclista" invece di "motociclista", perché pensa che suoni stravagante. Ha posseduto più di una dozzina di motociclette in diverse categorie, ma la sua vera passione sono le moto retrò, le café racer e le scrambler. La filosofia di Adnane è che qualsiasi moto può essere considerata perfetta, tutto dipende dalle dimensioni del tuo sorriso quando la guidi. Avendo lavorato lui stesso su molte moto, Adnane è un vero autodidatta e si è formato come meccanico. “Chiunque può smontare un motore, ma rimontarlo in condizioni di funzionamento è questo che fa la differenza.” Forse è per questo che gli piace scrivere di costruzioni di biciclette e delle persone dietro di loro. Adnane possiede una Moto Guzzi V7 Special per un giro quotidiano, una Royal Enfield Classic 500 che è stata messa a punto per correre.

Lascia un commento

tag

Mad Max incontra The Walking Dead
C'è qualcosa di veramente interessante nelle storie di fantascienza post-apocalittica, sia scritte che in TV. Cercare di immaginare come sarebbe un futuro distorto ha alimentato molte conversazioni. 40 anni fa, è stato Mad Max a dare il via al movimento delle moto dei topi, e sembra che lo show televisivo di successo della HBO "The Walking Dead" abbia portato avanti quella torcia. Abbiamo coperto alcune di queste build qui BikeBrewers, e ci piace sinceramente la cattiveria che queste bici spesso trasudano. Il confine tra le scrambler e queste cosiddette "moto di sopravvivenza" sta iniziando a sfumare e ora stiamo assistendo a build ancora più interessanti.

Bici di sopravvivenza
Louis James, un imprenditore del Dorset, in Inghilterra, si è ispirato a The Walking Dead e ha apprezzato molto la Honda CB750 modificata dell'antieroe Daryl Dixon. In effetti, gli piaceva così tanto che sapeva che anche la sua prossima build doveva essere basata su una Honda CB750. Altre build che chiedi? Be ', a Louis piacciono i suoi progetti invernali e ha già costruito motociclette in un capannone. Costruire una moto da sopravvivenza basata su una CB750 sarebbe stata una nuova esperienza, dal momento che Louis non aveva mai lavorato prima su una Honda CB750.

Il mostro del dottor Frankenstein
Questa build sarebbe stata una bici Frankenstein fin dall'inizio. Per prima cosa ha acquistato un telaio CB1992 del 750 da eBay. Questo ha segnato davvero il punto di partenza del progetto. Secondo Louis, la bici è stata costruita con Ricambi da circa 2 dozzine di altre bici! Costruire una bici con parti realizzate per motociclette diverse porta la soglia di difficoltà a un livello completamente nuovo. Letteralmente tutto doveva essere modificato.

Dadi e bulloni
Una delle sfide più difficili è stata montare da solo l'enorme motore senza un paranco o addirittura un supporto in quel momento. Deve essere sembrato medievale. Il motore proveniva dal Giappone da un modello CB2004 del 750 con solo 12,000 miglia. Questo motore ha una frizione idraulica, che è una novità su una CB750! L'altra sfida difficile è stata far funzionare l'impianto elettrico. Ancora una volta, l'uso di parti sconosciute non aiuta in questo. L'elenco delle parti utilizzate è piuttosto ampio:

  • Telaio di una Honda CB1992 del 750
  • Avantreno Yamaha R1
  • Morsetto inferiore Cognimoto
  • Tubi freno e frizione in treccia Hel
  • Scatola batteria in acciaio inossidabile personalizzata
  • Serbatoio del carburante modificato personalizzato senza marchio
  • Pneumatici Continental Twinduro TKC-80
  • Barrette di grasso Pro taper Contour
  • Faro LED jeep wrangler
  • Faretti quadrati quad led con lenti gialle
  • Mini indicatori di direzione a LED e luci di posizione posteriori e dei freni.
  • Pala pieghevole rimovibile come parafango posteriore!
  • Fondina Glock per sparare agli zombi
  • Cintura bandoliera per fucile montata sul serbatoio
  • Sella in stile Cafe Racer
  • Testiera in acciaio inox traforato
  • Protezioni serbatoio forate in acciaio inox
  • Copri manubrio della cartuccia del fucile
  • Carburatori da una Honda CBX 750
  • 4x filtri aria pod
  • Filtri sfiato carter in garza di cotone
  • Leve frizione e freno ricavate dal pieno CNC + serbatoi
  • Mini specchio
  • Paraurti motore controtelaio engine
  • Scarico originale modificato
  • Involucro di scarico in kevlar
  • Indicatore luminoso quadro strumenti di un vecchio modello Honda.

Apocalisse pronta!
I risultati parlano da soli. Questa Honda doveva sembrare molto dura e ruvida, e lo fa. Sembra esattamente come immaginavamo sarebbe stata una bici costruita durante un'apocalisse. Con il robusto TKC-80 di Conti e lo scarico modificato, questo CB750 ti porterà ovunque spaventando i visitatori non invitati.

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Adnane Bensala

Adnane Bensalah è un appassionato di moto di prim'ordine. Da quando, all'età di 13 anni, ha recuperato con il fratello una Gilera Citta fuori uso, il suo amore per i veicoli a due ruote con motore a combustione non ha fatto che crescere. Da quel giorno in poi, guidare e girare in motocicletta è tutto ciò a cui riesce a pensare. Dopo aver conseguito una laurea in ingegneria aerospaziale, Adnane ha finito per lavorare per un'importante compagnia petrolifera e del gas. Questo gli ha permesso di viaggiare in tutto il mondo e incontrare persone di ogni estrazione sociale. Adnane ama interagire con le persone e ama ancora di più condividere le sue esperienze. Adnane si definisce un "motociclista" invece di "motociclista", perché pensa che suoni stravagante. Ha posseduto più di una dozzina di motociclette in diverse categorie, ma la sua vera passione sono le moto retrò, le café racer e le scrambler. La filosofia di Adnane è che qualsiasi moto può essere considerata perfetta, tutto dipende dalle dimensioni del tuo sorriso quando la guidi. Avendo lavorato lui stesso su molte moto, Adnane è un vero autodidatta e si è formato come meccanico. “Chiunque può smontare un motore, ma rimontarlo in condizioni di funzionamento è questo che fa la differenza.” Forse è per questo che gli piace scrivere di costruzioni di biciclette e delle persone dietro di loro. Adnane possiede una Moto Guzzi V7 Special per un giro quotidiano, una Royal Enfield Classic 500 che è stata messa a punto per correre.

Lascia un commento

tag