Costruire nr. 3
Nel 2019 abbiamo riportato su una build incredibile: a HondaHornet600 che è passato da 0 a HERO in un tempo record. Costruito da Bull Moto Custom con sede a Kyustendil (Bulgaria), il neo-café racer ha lasciato un'impressione duratura.

Un sospetto insolito
Bene, Ivan Mushev, proprietario e forza trainante di Bull Moto Custom è tornato, con la sua terza build finora. Di nuovo, con una Honda Hornet 3. E perché no? Honda è da decenni un nome familiare per i costruttori di café racer. Sono affidabili, convenienti, facili da lavorare e offrono un sacco di soldi. Anche l'Hornet è davvero speciale. I motori Hornet da 600 cc racchiudono una rispettabile potenza di oltre 600 cavalli che sono disponibili a circa 100 giri / min. La maggior parte di noi ha probabilmente familiarità con questa popolare bici, che può essere guidata comodamente a velocità inferiori. Tuttavia, quando si superano i 12.000 giri/min entriamo nella zona di comfort di questa particolare moto. Lo stesso motore si trova nella CBR7.000RR

Forcellone VFR
Quando diamo un'occhiata più da vicino a questa moto, possiamo vedere che è stato messo molto lavoro in questa costruzione. Non capita spesso di vedere un Hornet con un forcellone oscillante monobraccio VFR. Un lavoro incredibilmente complesso e noioso da fare bene. Ispirato da Ducati, Ivan ha realizzato questo compito. Molti ci hanno provato, ma solo pochi ci riescono davvero. Dobbiamo ammettere che porta la Honda al livello successivo!

Posteriore a vista
Il telaio ausiliario di fabbrica è stato reso superfluo ed è stata costruita un'unità minimalista di nuova costruzione, che espone quella bellissima ruota posteriore VFR. Permetteva anche uno scarico sotto il sedile costruito su misura. Il terminale o il silenziatore è a forma di scatola e sembra la parte. Anche il sedile è realizzato su misura e ha luci di stop e indicatori di direzione integrati. Un modo brillante per mantenere l'omologazione della Hornet per la strada pur avendo un aspetto incredibile! Il coprisedile in alcantara sembra semplicemente perfetto, realizzato appositamente da MG Design.

Fatto su misura
Quando ci spostiamo nella parte centrale della moto, possiamo vedere che l'airbox originale è stato rimosso e una scatola su misura ora ospita le parti elettriche della Honda, conferendole un aspetto pulito e industriale. I filtri dell'aria sono stati sostituiti da un'unica unità a flusso aperto. Un po' più avanti, e possiamo anche vedere che il troppopieno del radiatore è stato sostituito con contenitori in acciaio inossidabile.

Tempo di stop?
Passando all'anteriore possiamo vedere una sospensione anteriore Kawasaki ZX9R, completa di ruota anteriore ZX9R e freni, che conferisce all'Hornet una seria potenza frenante. Il manubrio della bici nuda è stato sostituito con una serie di clip-on, dando al pilota un maggiore controllo. Sopra i clip-on notiamo un mini tachimetro KOSO, che fornisce al pilota nient'altro che le informazioni più essenziali, mantenendo la parte anteriore pulita. Il faro è un'unità standard di LSL, rifinita con una griglia del faro su misura.

Ci sono alcune parti in fibra di vetro che sono state realizzate per adattarsi alla moto, come la coppa del ventre, la copertura del faro e le coperture del radiatore. Ciò che distingue l'intera struttura è quel bellissimo, profondo, lussureggiante colore rosso perla di Misano.

Assicurati che ti piaccia e segui le nostre pagine sui social media per rimanere aggiornato sulle ultime realizzazioni di moto personalizzate!

Photo Credit:Vladislav Chanev
Modello: Aleksandrina Boqnova

Dettagli del costruttore:

Facebook (costruttore)
Instagram
E-mail: bullmoto@abv.bg

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Adnane Bensala

Adnane Bensalah è un appassionato di moto di prim'ordine. Da quando, all'età di 13 anni, ha recuperato con il fratello una Gilera Citta fuori uso, il suo amore per i veicoli a due ruote con motore a combustione non ha fatto che crescere. Da quel giorno in poi, guidare e girare in motocicletta è tutto ciò a cui riesce a pensare. Dopo aver conseguito una laurea in ingegneria aerospaziale, Adnane ha finito per lavorare per un'importante compagnia petrolifera e del gas. Questo gli ha permesso di viaggiare in tutto il mondo e incontrare persone di ogni estrazione sociale. Adnane ama interagire con le persone e ama ancora di più condividere le sue esperienze. Adnane si definisce un "motociclista" invece di "motociclista", perché pensa che suoni stravagante. Ha posseduto più di una dozzina di motociclette in diverse categorie, ma la sua vera passione sono le moto retrò, le café racer e le scrambler. La filosofia di Adnane è che qualsiasi moto può essere considerata perfetta, tutto dipende dalle dimensioni del tuo sorriso quando la guidi. Avendo lavorato lui stesso su molte moto, Adnane è un vero autodidatta e si è formato come meccanico. “Chiunque può smontare un motore, ma rimontarlo in condizioni di funzionamento è questo che fa la differenza.” Forse è per questo che gli piace scrivere di costruzioni di biciclette e delle persone dietro di loro. Adnane possiede una Moto Guzzi V7 Special per un giro quotidiano, una Royal Enfield Classic 500 che è stata messa a punto per correre.

Lascia un commento

tag

Costruire nr. 3
Nel 2019 abbiamo riportato su una build incredibile: a HondaHornet600 che è passato da 0 a HERO in un tempo record. Costruito da Bull Moto Custom con sede a Kyustendil (Bulgaria), il neo-café racer ha lasciato un'impressione duratura.

Un sospetto insolito
Bene, Ivan Mushev, proprietario e forza trainante di Bull Moto Custom è tornato, con la sua terza build finora. Di nuovo, con una Honda Hornet 3. E perché no? Honda è da decenni un nome familiare per i costruttori di café racer. Sono affidabili, convenienti, facili da lavorare e offrono un sacco di soldi. Anche l'Hornet è davvero speciale. I motori Hornet da 600 cc racchiudono una rispettabile potenza di oltre 600 cavalli che sono disponibili a circa 100 giri / min. La maggior parte di noi ha probabilmente familiarità con questa popolare bici, che può essere guidata comodamente a velocità inferiori. Tuttavia, quando si superano i 12.000 giri/min entriamo nella zona di comfort di questa particolare moto. Lo stesso motore si trova nella CBR7.000RR

Forcellone VFR
Quando diamo un'occhiata più da vicino a questa moto, possiamo vedere che è stato messo molto lavoro in questa costruzione. Non capita spesso di vedere un Hornet con un forcellone oscillante monobraccio VFR. Un lavoro incredibilmente complesso e noioso da fare bene. Ispirato da Ducati, Ivan ha realizzato questo compito. Molti ci hanno provato, ma solo pochi ci riescono davvero. Dobbiamo ammettere che porta la Honda al livello successivo!

Posteriore a vista
Il telaio ausiliario di fabbrica è stato reso superfluo ed è stata costruita un'unità minimalista di nuova costruzione, che espone quella bellissima ruota posteriore VFR. Permetteva anche uno scarico sotto il sedile costruito su misura. Il terminale o il silenziatore è a forma di scatola e sembra la parte. Anche il sedile è realizzato su misura e ha luci di stop e indicatori di direzione integrati. Un modo brillante per mantenere l'omologazione della Hornet per la strada pur avendo un aspetto incredibile! Il coprisedile in alcantara sembra semplicemente perfetto, realizzato appositamente da MG Design.

Fatto su misura
Quando ci spostiamo nella parte centrale della moto, possiamo vedere che l'airbox originale è stato rimosso e una scatola su misura ora ospita le parti elettriche della Honda, conferendole un aspetto pulito e industriale. I filtri dell'aria sono stati sostituiti da un'unica unità a flusso aperto. Un po' più avanti, e possiamo anche vedere che il troppopieno del radiatore è stato sostituito con contenitori in acciaio inossidabile.

Tempo di stop?
Passando all'anteriore possiamo vedere una sospensione anteriore Kawasaki ZX9R, completa di ruota anteriore ZX9R e freni, che conferisce all'Hornet una seria potenza frenante. Il manubrio della bici nuda è stato sostituito con una serie di clip-on, dando al pilota un maggiore controllo. Sopra i clip-on notiamo un mini tachimetro KOSO, che fornisce al pilota nient'altro che le informazioni più essenziali, mantenendo la parte anteriore pulita. Il faro è un'unità standard di LSL, rifinita con una griglia del faro su misura.

Ci sono alcune parti in fibra di vetro che sono state realizzate per adattarsi alla moto, come la coppa del ventre, la copertura del faro e le coperture del radiatore. Ciò che distingue l'intera struttura è quel bellissimo, profondo, lussureggiante colore rosso perla di Misano.

Assicurati che ti piaccia e segui le nostre pagine sui social media per rimanere aggiornato sulle ultime realizzazioni di moto personalizzate!

Photo Credit:Vladislav Chanev
Modello: Aleksandrina Boqnova

Dettagli del costruttore:

Facebook (costruttore)
Instagram
E-mail: bullmoto@abv.bg

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Adnane Bensala

Adnane Bensalah è un appassionato di moto di prim'ordine. Da quando, all'età di 13 anni, ha recuperato con il fratello una Gilera Citta fuori uso, il suo amore per i veicoli a due ruote con motore a combustione non ha fatto che crescere. Da quel giorno in poi, guidare e girare in motocicletta è tutto ciò a cui riesce a pensare. Dopo aver conseguito una laurea in ingegneria aerospaziale, Adnane ha finito per lavorare per un'importante compagnia petrolifera e del gas. Questo gli ha permesso di viaggiare in tutto il mondo e incontrare persone di ogni estrazione sociale. Adnane ama interagire con le persone e ama ancora di più condividere le sue esperienze. Adnane si definisce un "motociclista" invece di "motociclista", perché pensa che suoni stravagante. Ha posseduto più di una dozzina di motociclette in diverse categorie, ma la sua vera passione sono le moto retrò, le café racer e le scrambler. La filosofia di Adnane è che qualsiasi moto può essere considerata perfetta, tutto dipende dalle dimensioni del tuo sorriso quando la guidi. Avendo lavorato lui stesso su molte moto, Adnane è un vero autodidatta e si è formato come meccanico. “Chiunque può smontare un motore, ma rimontarlo in condizioni di funzionamento è questo che fa la differenza.” Forse è per questo che gli piace scrivere di costruzioni di biciclette e delle persone dietro di loro. Adnane possiede una Moto Guzzi V7 Special per un giro quotidiano, una Royal Enfield Classic 500 che è stata messa a punto per correre.

Lascia un commento

tag