Ci siamo abituati alle moto che lasciano l'officina di Unikat. L'outfit con sede a Varsavia, in Polonia, ha la sua versione unica di diverse motociclette. Ecco perché il loro motto è: “1-of-1”. Come in, c'è e sarà solo 1 modello di ciascuna delle loro macchine artigianali. Da un punto di vista commerciale questo potrebbe essere considerato rischioso. Ma da un punto di vista artistico, beh, non c'è altro modo.

Fortunatamente per noi, lo standard è piuttosto alto quando si tratta delle loro motociclette personalizzate e la BMW che vedete qui oggi non fa eccezione. Costruito per conto di Bartek Prokopowicz, un regista polacco e benzinaio per tutta la vita, Grzegorz Korczak ha deciso di fare qualcosa di diverso questa volta. Quella che era iniziata come una motocicletta stile polizia BMW R80 standard, è stata trasformata in un tracker in stile cafe racer. Ciò che rende questa BMW del 1978 ancora più speciale è il trattamento riservato a tutte le superfici per ottenere un aspetto molto distinto. Dai un'occhiata più da vicino e vedrai cosa intendiamo. Alcune parti sembrano un po' arrugginite e forse anche un po' ruvide e sporche. Non commettere errori, questo è stato fatto apposta, attraverso una serie di processi rigorosi, per ottenere questo aspetto unico e patina. Come se questa BMW fosse stata costruita molto tempo fa. Molto sfacciato!

È chiaro che questa BMW R80 è pensata per sembrare un po' ruvida e usata, ma questa è solo una parte della storia. Sotto la superficie, tutto è stato ridisegnato. Cominciamo con le modifiche più notevoli, come il telaio ausiliario posteriore. O meglio, la sua mancanza. Vediamo che sulla parte superiore del telaio ausiliario minimalista è appoggiato un sedile singolo splendidamente cucito. Sembra quasi che stia galleggiando. Sotto il sedile si trovano alcune delle luci di stop e indicatori a LED più piccole al mondo.

Per mantenere un aspetto pulito, la batteria doveva essere riposizionata in un posto meno ovvio; sotto la bici. È stata fabbricata una staffa della batteria personalizzata per consentire il trasferimento. Questo conferisce alla BMW un aspetto pulito. Il motore e la presa d'aria sono stati mantenuti di serie per un cambiamento, e lo adoriamo! Tutto è stato fatto per garantire che il boxer da 800 cc fosse all'altezza, grazie a un'ispezione e un servizio approfonditi. Nella parte anteriore la sospensione è stata aggiornata con molle YSS e ha ricevuto un paio di soffietti della forcella. Un set di doppi ammortizzatori YSS completamente regolabili si occupa degli affari nella parte posteriore.

Ma c'è di più! Sebbene il resto della parte anteriore sembri originale, la maggior parte non lo è. Innanzitutto c'è il tachimetro Motogadget, che sembra molto più piccolo dell'abitacolo di fabbrica. Un manubrio in alluminio nero ha sostituito l'unità di serie in acciaio. Le manopole del manubrio sono state avvolte in pelle e all'estremità sono state montate una coppia di indicatori di fine barra Motogadget. Un classico faro rotondo nero oversize aggiunge al look distinto. I parafanghi corti personalizzati, i collettori di scarico oscurati e le doppie lattine di estremità spazzolate si aggiungono alla classe di questa R80. Non c'è da stupirsi che ci sia voluto quasi un anno per completare questo progetto!

Alla fine, UNIKAT è riuscita a creare un'altra moto custom dall'aspetto senza tempo. È difficile immaginare che abbiano costruito un'altra bici contemporaneamente a questo progetto. Eppure, hanno fatto proprio questo! Resta sintonizzato per ulteriori informazioni, qui su BikeBrewers.

Credito fotografico: UNIKAT

Dettagli del costruttore:
Motori UNIKAT
Sito web
Instagram
Facebook
YouTube

By Pubblicato il: 26 ottobre 2022Categorie: Bratstyle, Cafe Racer Commenti su BMW R80 – The Dude di UNIKATTag: , , , , , , , , , , 3.3 min lettoVisualizzazioni: 515

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Adnane Bensala

Adnane Bensalah è un appassionato di moto di prim'ordine. Da quando, all'età di 13 anni, ha recuperato con il fratello una Gilera Citta fuori uso, il suo amore per i veicoli a due ruote con motore a combustione non ha fatto che crescere. Da quel giorno in poi, guidare e girare in motocicletta è tutto ciò a cui riesce a pensare. Dopo aver conseguito una laurea in ingegneria aerospaziale, Adnane ha finito per lavorare per un'importante compagnia petrolifera e del gas. Questo gli ha permesso di viaggiare in tutto il mondo e incontrare persone di ogni estrazione sociale. Adnane ama interagire con le persone e ama ancora di più condividere le sue esperienze. Adnane si definisce un "motociclista" invece di "motociclista", perché pensa che suoni stravagante. Ha posseduto più di una dozzina di motociclette in diverse categorie, ma la sua vera passione sono le moto retrò, le café racer e le scrambler. La filosofia di Adnane è che qualsiasi moto può essere considerata perfetta, tutto dipende dalle dimensioni del tuo sorriso quando la guidi. Avendo lavorato lui stesso su molte moto, Adnane è un vero autodidatta e si è formato come meccanico. “Chiunque può smontare un motore, ma rimontarlo in condizioni di funzionamento è questo che fa la differenza.” Forse è per questo che gli piace scrivere di costruzioni di biciclette e delle persone dietro di loro. Adnane possiede una Moto Guzzi V7 Special per un giro quotidiano, una Royal Enfield Classic 500 che è stata messa a punto per correre.

Lascia un commento

Per motivi di sicurezza, è richiesto l'uso del servizio reCAPTCHA di Google, soggetto a Google Informativa sulla Privacy e della gestione della Condizioni d'uso.

tag

Ci siamo abituati alle moto che lasciano l'officina di Unikat. L'outfit con sede a Varsavia, in Polonia, ha la sua versione unica di diverse motociclette. Ecco perché il loro motto è: “1-of-1”. Come in, c'è e sarà solo 1 modello di ciascuna delle loro macchine artigianali. Da un punto di vista commerciale questo potrebbe essere considerato rischioso. Ma da un punto di vista artistico, beh, non c'è altro modo.

Fortunatamente per noi, lo standard è piuttosto alto quando si tratta delle loro motociclette personalizzate e la BMW che vedete qui oggi non fa eccezione. Costruito per conto di Bartek Prokopowicz, un regista polacco e benzinaio per tutta la vita, Grzegorz Korczak ha deciso di fare qualcosa di diverso questa volta. Quella che era iniziata come una motocicletta stile polizia BMW R80 standard, è stata trasformata in un tracker in stile cafe racer. Ciò che rende questa BMW del 1978 ancora più speciale è il trattamento riservato a tutte le superfici per ottenere un aspetto molto distinto. Dai un'occhiata più da vicino e vedrai cosa intendiamo. Alcune parti sembrano un po' arrugginite e forse anche un po' ruvide e sporche. Non commettere errori, questo è stato fatto apposta, attraverso una serie di processi rigorosi, per ottenere questo aspetto unico e patina. Come se questa BMW fosse stata costruita molto tempo fa. Molto sfacciato!

È chiaro che questa BMW R80 è pensata per sembrare un po' ruvida e usata, ma questa è solo una parte della storia. Sotto la superficie, tutto è stato ridisegnato. Cominciamo con le modifiche più notevoli, come il telaio ausiliario posteriore. O meglio, la sua mancanza. Vediamo che sulla parte superiore del telaio ausiliario minimalista è appoggiato un sedile singolo splendidamente cucito. Sembra quasi che stia galleggiando. Sotto il sedile si trovano alcune delle luci di stop e indicatori a LED più piccole al mondo.

Per mantenere un aspetto pulito, la batteria doveva essere riposizionata in un posto meno ovvio; sotto la bici. È stata fabbricata una staffa della batteria personalizzata per consentire il trasferimento. Questo conferisce alla BMW un aspetto pulito. Il motore e la presa d'aria sono stati mantenuti di serie per un cambiamento, e lo adoriamo! Tutto è stato fatto per garantire che il boxer da 800 cc fosse all'altezza, grazie a un'ispezione e un servizio approfonditi. Nella parte anteriore la sospensione è stata aggiornata con molle YSS e ha ricevuto un paio di soffietti della forcella. Un set di doppi ammortizzatori YSS completamente regolabili si occupa degli affari nella parte posteriore.

Ma c'è di più! Sebbene il resto della parte anteriore sembri originale, la maggior parte non lo è. Innanzitutto c'è il tachimetro Motogadget, che sembra molto più piccolo dell'abitacolo di fabbrica. Un manubrio in alluminio nero ha sostituito l'unità di serie in acciaio. Le manopole del manubrio sono state avvolte in pelle e all'estremità sono state montate una coppia di indicatori di fine barra Motogadget. Un classico faro rotondo nero oversize aggiunge al look distinto. I parafanghi corti personalizzati, i collettori di scarico oscurati e le doppie lattine di estremità spazzolate si aggiungono alla classe di questa R80. Non c'è da stupirsi che ci sia voluto quasi un anno per completare questo progetto!

Alla fine, UNIKAT è riuscita a creare un'altra moto custom dall'aspetto senza tempo. È difficile immaginare che abbiano costruito un'altra bici contemporaneamente a questo progetto. Eppure, hanno fatto proprio questo! Resta sintonizzato per ulteriori informazioni, qui su BikeBrewers.

Credito fotografico: UNIKAT

Dettagli del costruttore:
Motori UNIKAT
Sito web
Instagram
Facebook
YouTube

By Pubblicato il: 26 ottobre 2022Categorie: Bratstyle, Cafe Racer Commenti su BMW R80 – The Dude di UNIKATTag: , , , , , , , , , , 3.3 min lettoVisualizzazioni: 515

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Adnane Bensala

Adnane Bensalah è un appassionato di moto di prim'ordine. Da quando, all'età di 13 anni, ha recuperato con il fratello una Gilera Citta fuori uso, il suo amore per i veicoli a due ruote con motore a combustione non ha fatto che crescere. Da quel giorno in poi, guidare e girare in motocicletta è tutto ciò a cui riesce a pensare. Dopo aver conseguito una laurea in ingegneria aerospaziale, Adnane ha finito per lavorare per un'importante compagnia petrolifera e del gas. Questo gli ha permesso di viaggiare in tutto il mondo e incontrare persone di ogni estrazione sociale. Adnane ama interagire con le persone e ama ancora di più condividere le sue esperienze. Adnane si definisce un "motociclista" invece di "motociclista", perché pensa che suoni stravagante. Ha posseduto più di una dozzina di motociclette in diverse categorie, ma la sua vera passione sono le moto retrò, le café racer e le scrambler. La filosofia di Adnane è che qualsiasi moto può essere considerata perfetta, tutto dipende dalle dimensioni del tuo sorriso quando la guidi. Avendo lavorato lui stesso su molte moto, Adnane è un vero autodidatta e si è formato come meccanico. “Chiunque può smontare un motore, ma rimontarlo in condizioni di funzionamento è questo che fa la differenza.” Forse è per questo che gli piace scrivere di costruzioni di biciclette e delle persone dietro di loro. Adnane possiede una Moto Guzzi V7 Special per un giro quotidiano, una Royal Enfield Classic 500 che è stata messa a punto per correre.

Lascia un commento

Per motivi di sicurezza, è richiesto l'uso del servizio reCAPTCHA di Google, soggetto a Google Informativa sulla Privacy e della gestione della Condizioni d'uso.

tag