Moto Adone
Abbiamo visto un paio di costruzioni incredibili dall'officina di Moto Adone. I costruttori olandesi, formati da Arthur Renkema e Job Leussink, sono stati impegnati negli ultimi due anni. Chi ricorda il minaccioso Harley-Davidson LiveWire? O il Trave BMW RnineT? Solo pochi mesi dopo, hanno già annunciato il culmine di altri 2 progetti. Uno di questi è la BMW R80 soprannominata "BIG Dude", la moto di cui parleremo più avanti.

Bici popolare
In tutta onestà, possiamo elencare i specifiche della bici di fabbrica anche qui, ma in questa fase sarebbe inutile. Sì, il La BMW R80 è probabilmente la più popolare moto da usare come base per una miriade di progetti. Che si tratti di un café racer, scrambler, tracker o anche un resto-mod; c'è qualcosa nella semplicità delle svampite che ispira la creatività. Ma c'è dell'altro. La qualità costruttiva complessiva e la disponibilità di nuove parti, considerando il fatto che queste non sono motociclette nuove, ispira fiducia.

Progetto “BIG Dude”
Non era diverso con questa build. Un cliente ha chiamato l'officina e ha posto una semplice domanda: "Puoi costruirmi una BMW R80 Scrambler?". La risposta che Arthur e Job hanno avuto per lui è stata "Certo!". Tutto sembrava a posto, fino a quando il cliente non li ha visitati. Divenne chiaro che avevano bisogno di prendere in considerazione alcune cose. Il "più grande" è la dimensione del cliente. Il tizio era più grande della maggior parte dei piloti BMW, misurando 2 metri, i costruttori sapevano che avrebbero dovuto apportare alcune serie modifiche per consentire a un pilota più grande di godersi il viaggio. Da qui il nome "BIG Dude"

Alcune regole di base sono state stabilite prima dell'inizio del progetto. Il più importante è che la moto doveva essere comoda da guidare, senza far sembrare che stesse andando in bicicletta da un bambino. Questo è un problema che molti ciclisti affrontano e dei motivi per cui i grandi vanno in bici grandi. E siamo onesti, la maggior parte delle café racer, scrambler e tracker sembrano piuttosto piccole.

Più alto è meglio
La modifica è stata apportata al telaietto posteriore. È stato tagliato via e un nuovo telaio ausiliario è stato fabbricato con 2 cose in mente: doveva essere minimalista e doveva sollevare un po' più in alto il posteriore. Inutile dire che il telaio ausiliario completo doveva essere molto robusto per affrontare il peso del pilota in tutte le condizioni. È stato aggiunto un ammortizzatore posteriore più alto e una sospensione anteriore più alta, solo per aumentare l'altezza complessiva della BMW. Uno dei vantaggi dell'aggiunta di forcelle anteriori più alte, che sono capovolte, è che possono ospitare freni a doppio disco. Non è un lusso considerando l'obiettivo del progetto.

modifiche
Sul telaio ausiliario si trova un nuovo sedile su misura, per gentile concessione di Miller Kustom Upholstery, con fanale posteriore integrato, rifinito in una bellissima pelle marrone. Moto Adonis ha già collaborato con MAD Exhausts e ancora una volta ha fornito all'equipaggio uno scarico personalizzato unico. Per migliorare l'esperienza di guida è stata utilizzata una serie di attrezzature standard. Un Motogadget m.unit è stato adottato per semplicemente elettrico. Un tachimetro Acewell fornisce tutte le informazioni critiche, mentre abbiamo anche individuato una serie di indicatori di estremità del manubrio mo.blaze sul manubrio insieme a una serie di specchietti di estremità del manubrio. Le ruote originali del tagliabiscotti BMW hanno ottenuto un nuovo strato di vernice nera lucida e ora sono avvolte in gomma Continental TKC80 per aggiungere funzionalità alla forma. Il colore nero opaco con strisce bianche riunisce tutto.

Felice proprietario
Come tutte le moto custom, sono costruite a immagine del suo creatore. Questo particolare R80 è stato costruito con un obiettivo molto specifico in mente. Il suo nuovo proprietario è molto soddisfatto della sua scrambler e possiamo vedere chiaramente perché. La BMW ha un bell'aspetto; il team Moto Adonis può essere orgoglioso di come è andata a finire.

Foto: Lennart Stolte

Dettagli del costruttore:
Moto Adone
Sito web
Instagram
Facebook

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Adnane Bensala

Adnane Bensalah è un appassionato di moto di prim'ordine. Da quando, all'età di 13 anni, ha recuperato con il fratello una Gilera Citta fuori uso, il suo amore per i veicoli a due ruote con motore a combustione non ha fatto che crescere. Da quel giorno in poi, guidare e girare in motocicletta è tutto ciò a cui riesce a pensare. Dopo aver conseguito una laurea in ingegneria aerospaziale, Adnane ha finito per lavorare per un'importante compagnia petrolifera e del gas. Questo gli ha permesso di viaggiare in tutto il mondo e incontrare persone di ogni estrazione sociale. Adnane ama interagire con le persone e ama ancora di più condividere le sue esperienze. Adnane si definisce un "motociclista" invece di "motociclista", perché pensa che suoni stravagante. Ha posseduto più di una dozzina di motociclette in diverse categorie, ma la sua vera passione sono le moto retrò, le café racer e le scrambler. La filosofia di Adnane è che qualsiasi moto può essere considerata perfetta, tutto dipende dalle dimensioni del tuo sorriso quando la guidi. Avendo lavorato lui stesso su molte moto, Adnane è un vero autodidatta e si è formato come meccanico. “Chiunque può smontare un motore, ma rimontarlo in condizioni di funzionamento è questo che fa la differenza.” Forse è per questo che gli piace scrivere di costruzioni di biciclette e delle persone dietro di loro. Adnane possiede una Moto Guzzi V7 Special per un giro quotidiano, una Royal Enfield Classic 500 che è stata messa a punto per correre.

Lascia un commento

Per motivi di sicurezza, è richiesto l'uso del servizio reCAPTCHA di Google, soggetto a Google Informativa sulla Privacy e della gestione della Condizioni d'uso.

tag

Moto Adone
Abbiamo visto un paio di costruzioni incredibili dall'officina di Moto Adone. I costruttori olandesi, formati da Arthur Renkema e Job Leussink, sono stati impegnati negli ultimi due anni. Chi ricorda il minaccioso Harley-Davidson LiveWire? O il Trave BMW RnineT? Solo pochi mesi dopo, hanno già annunciato il culmine di altri 2 progetti. Uno di questi è la BMW R80 soprannominata "BIG Dude", la moto di cui parleremo più avanti.

Bici popolare
In tutta onestà, possiamo elencare i specifiche della bici di fabbrica anche qui, ma in questa fase sarebbe inutile. Sì, il La BMW R80 è probabilmente la più popolare moto da usare come base per una miriade di progetti. Che si tratti di un café racer, scrambler, tracker o anche un resto-mod; c'è qualcosa nella semplicità delle svampite che ispira la creatività. Ma c'è dell'altro. La qualità costruttiva complessiva e la disponibilità di nuove parti, considerando il fatto che queste non sono motociclette nuove, ispira fiducia.

Progetto “BIG Dude”
Non era diverso con questa build. Un cliente ha chiamato l'officina e ha posto una semplice domanda: "Puoi costruirmi una BMW R80 Scrambler?". La risposta che Arthur e Job hanno avuto per lui è stata "Certo!". Tutto sembrava a posto, fino a quando il cliente non li ha visitati. Divenne chiaro che avevano bisogno di prendere in considerazione alcune cose. Il "più grande" è la dimensione del cliente. Il tizio era più grande della maggior parte dei piloti BMW, misurando 2 metri, i costruttori sapevano che avrebbero dovuto apportare alcune serie modifiche per consentire a un pilota più grande di godersi il viaggio. Da qui il nome "BIG Dude"

Alcune regole di base sono state stabilite prima dell'inizio del progetto. Il più importante è che la moto doveva essere comoda da guidare, senza far sembrare che stesse andando in bicicletta da un bambino. Questo è un problema che molti ciclisti affrontano e dei motivi per cui i grandi vanno in bici grandi. E siamo onesti, la maggior parte delle café racer, scrambler e tracker sembrano piuttosto piccole.

Più alto è meglio
La modifica è stata apportata al telaietto posteriore. È stato tagliato via e un nuovo telaio ausiliario è stato fabbricato con 2 cose in mente: doveva essere minimalista e doveva sollevare un po' più in alto il posteriore. Inutile dire che il telaio ausiliario completo doveva essere molto robusto per affrontare il peso del pilota in tutte le condizioni. È stato aggiunto un ammortizzatore posteriore più alto e una sospensione anteriore più alta, solo per aumentare l'altezza complessiva della BMW. Uno dei vantaggi dell'aggiunta di forcelle anteriori più alte, che sono capovolte, è che possono ospitare freni a doppio disco. Non è un lusso considerando l'obiettivo del progetto.

modifiche
Sul telaio ausiliario si trova un nuovo sedile su misura, per gentile concessione di Miller Kustom Upholstery, con fanale posteriore integrato, rifinito in una bellissima pelle marrone. Moto Adonis ha già collaborato con MAD Exhausts e ancora una volta ha fornito all'equipaggio uno scarico personalizzato unico. Per migliorare l'esperienza di guida è stata utilizzata una serie di attrezzature standard. Un Motogadget m.unit è stato adottato per semplicemente elettrico. Un tachimetro Acewell fornisce tutte le informazioni critiche, mentre abbiamo anche individuato una serie di indicatori di estremità del manubrio mo.blaze sul manubrio insieme a una serie di specchietti di estremità del manubrio. Le ruote originali del tagliabiscotti BMW hanno ottenuto un nuovo strato di vernice nera lucida e ora sono avvolte in gomma Continental TKC80 per aggiungere funzionalità alla forma. Il colore nero opaco con strisce bianche riunisce tutto.

Felice proprietario
Come tutte le moto custom, sono costruite a immagine del suo creatore. Questo particolare R80 è stato costruito con un obiettivo molto specifico in mente. Il suo nuovo proprietario è molto soddisfatto della sua scrambler e possiamo vedere chiaramente perché. La BMW ha un bell'aspetto; il team Moto Adonis può essere orgoglioso di come è andata a finire.

Foto: Lennart Stolte

Dettagli del costruttore:
Moto Adone
Sito web
Instagram
Facebook

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Adnane Bensala

Adnane Bensalah è un appassionato di moto di prim'ordine. Da quando, all'età di 13 anni, ha recuperato con il fratello una Gilera Citta fuori uso, il suo amore per i veicoli a due ruote con motore a combustione non ha fatto che crescere. Da quel giorno in poi, guidare e girare in motocicletta è tutto ciò a cui riesce a pensare. Dopo aver conseguito una laurea in ingegneria aerospaziale, Adnane ha finito per lavorare per un'importante compagnia petrolifera e del gas. Questo gli ha permesso di viaggiare in tutto il mondo e incontrare persone di ogni estrazione sociale. Adnane ama interagire con le persone e ama ancora di più condividere le sue esperienze. Adnane si definisce un "motociclista" invece di "motociclista", perché pensa che suoni stravagante. Ha posseduto più di una dozzina di motociclette in diverse categorie, ma la sua vera passione sono le moto retrò, le café racer e le scrambler. La filosofia di Adnane è che qualsiasi moto può essere considerata perfetta, tutto dipende dalle dimensioni del tuo sorriso quando la guidi. Avendo lavorato lui stesso su molte moto, Adnane è un vero autodidatta e si è formato come meccanico. “Chiunque può smontare un motore, ma rimontarlo in condizioni di funzionamento è questo che fa la differenza.” Forse è per questo che gli piace scrivere di costruzioni di biciclette e delle persone dietro di loro. Adnane possiede una Moto Guzzi V7 Special per un giro quotidiano, una Royal Enfield Classic 500 che è stata messa a punto per correre.

Lascia un commento

Per motivi di sicurezza, è richiesto l'uso del servizio reCAPTCHA di Google, soggetto a Google Informativa sulla Privacy e della gestione della Condizioni d'uso.

tag