Abbiamo visto le build della squadra polacca di Unikat. Hanno il loro stile, che li rende immediatamente riconoscibili da lontano. Negli ultimi due anni Unikat si è costruita una certa reputazione, soprattutto con il suo progetto unico di 1 su 1 che di solito ruota attorno alle motociclette Triumph.

Questa volta Grzegorz Korczak, l'uomo dietro Unikat, ha messo le mani su una Triumph Bonneville Bobber del 2021. Lo so, lo so, questo sembra un diverso tipo di bobber. A dire il vero, ci sono diverse definizioni di ciò che rende un bobber, un bobber. Ci sono bobber in stile europeo e americano, ci sono anche bobber in stile giapponese. Indipendentemente dai diversi esercizi di styling, una cosa che hanno in comune è il fatto che sembrano minimalisti. In un certo senso, potresti guardarlo in questo modo: ciò che un café racer è per una bici da strada, un bobber è per un incrociatore. Si applicano le stesse regole: eliminare tutte le parti non necessarie per ridurre il peso e rendere la bici il più semplice possibile.

Tornando alla Triumph Bonneville Bobber di Unikat, che è stata chiamata "K18", vediamo che una serie di eleganti modifiche sono state apportate all'originale. Senza dubbio l'originale Bobber sembrava fantastico, ma ciò che Unikat ha fatto qui porta la bici di serie a un livello completamente diverso.

Le ruote bobber originali sono state sostituite con una coppia di cerchi Takasago Excel da 17 pollici leggeri e neri con raggi in acciaio inossidabile. La cosa interessante delle ruote è che hanno adottato il sistema BARTubeless; trasformandole in ruote tubeless. I cerchi sono stati avvolti da un paio di pneumatici Pirelli Dunlop Mutant appiccicosi.

Il parafango posteriore è stato completamente rimosso, mentre il parafango anteriore ha ricevuto un bel lavoro di rifinitura e ha ricevuto un distinto logo Unikat 1-of1, una specie di uovo di Pasqua, in attesa di essere scoperto. Rimanendo nella parte anteriore, possiamo anche vedere che il tachimetro e il faro sono stati entrambi abbassati per un atteggiamento più sportivo. C'è una serie di indicatori di fine barra Motogadget, che sono stati combinati con una serie di specchietti di fine barra. Le manopole del manubrio hanno ricevuto un bel trattamento avvolgente in pelle. Womet Tech ha fornito le leve della frizione e del freno sportive. Un paio di soffietti della forcella mantengono la forcella anteriore pulita e cattiva.

Spostandoci un po' più indietro verso il serbatoio del carburante, notiamo un tappo del serbatoio del carburante anodizzato in oro splendidamente fresato. Sotto il serbatoio del carburante, è stato rimosso l'airbox originale di fabbrica e sono stati posizionati un paio di filetti d'aria a flusso libero, cortesia di K&N per prendersi cura della respirazione. Anche i coperchi di iniezione "finto carburatore" sono stati trattati con il trattamento del logo 1 di 1. Sotto il motore, un sistema di scarico in acciaio inossidabile, in combinazione con i tubi di scarico costruiti internamente da Unikat, assicurano che i gas di combustione escano dal motore in modo efficace e drammatico.

È stato fatto molto lavoro per ripulire questa bici nascondendo il più possibile il cablaggio. Parte di questo è il fanale posteriore Hi-sider 3-in-1, che ha indicatori e portatarga integrati, ed è infatti completamente omologato per la strada. La particolarità è che è integrato nella monoposto. La finitura di questa Triumph in uno splendido colore verde scuro in combinazione con il nero lucido, con tutti i piccoli dettagli color oro, distingue davvero questa build da qualsiasi altro Bobber che abbiamo visto finora.

Dettagli del costruttore:
Motori UNIKAT
Sito web
Instagram
Facebook
YouTube

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Adnane Bensala

Adnane Bensalah è un appassionato di moto di prim'ordine. Da quando, all'età di 13 anni, ha recuperato con il fratello una Gilera Citta fuori uso, il suo amore per i veicoli a due ruote con motore a combustione non ha fatto che crescere. Da quel giorno in poi, guidare e girare in motocicletta è tutto ciò a cui riesce a pensare. Dopo aver conseguito una laurea in ingegneria aerospaziale, Adnane ha finito per lavorare per un'importante compagnia petrolifera e del gas. Questo gli ha permesso di viaggiare in tutto il mondo e incontrare persone di ogni estrazione sociale. Adnane ama interagire con le persone e ama ancora di più condividere le sue esperienze. Adnane si definisce un "motociclista" invece di "motociclista", perché pensa che suoni stravagante. Ha posseduto più di una dozzina di motociclette in diverse categorie, ma la sua vera passione sono le moto retrò, le café racer e le scrambler. La filosofia di Adnane è che qualsiasi moto può essere considerata perfetta, tutto dipende dalle dimensioni del tuo sorriso quando la guidi. Avendo lavorato lui stesso su molte moto, Adnane è un vero autodidatta e si è formato come meccanico. “Chiunque può smontare un motore, ma rimontarlo in condizioni di funzionamento è questo che fa la differenza.” Forse è per questo che gli piace scrivere di costruzioni di biciclette e delle persone dietro di loro. Adnane possiede una Moto Guzzi V7 Special per un giro quotidiano, una Royal Enfield Classic 500 che è stata messa a punto per correre.

Lascia un commento

tag

Abbiamo visto le build della squadra polacca di Unikat. Hanno il loro stile, che li rende immediatamente riconoscibili da lontano. Negli ultimi due anni Unikat si è costruita una certa reputazione, soprattutto con il suo progetto unico di 1 su 1 che di solito ruota attorno alle motociclette Triumph.

Questa volta Grzegorz Korczak, l'uomo dietro Unikat, ha messo le mani su una Triumph Bonneville Bobber del 2021. Lo so, lo so, questo sembra un diverso tipo di bobber. A dire il vero, ci sono diverse definizioni di ciò che rende un bobber, un bobber. Ci sono bobber in stile europeo e americano, ci sono anche bobber in stile giapponese. Indipendentemente dai diversi esercizi di styling, una cosa che hanno in comune è il fatto che sembrano minimalisti. In un certo senso, potresti guardarlo in questo modo: ciò che un café racer è per una bici da strada, un bobber è per un incrociatore. Si applicano le stesse regole: eliminare tutte le parti non necessarie per ridurre il peso e rendere la bici il più semplice possibile.

Tornando alla Triumph Bonneville Bobber di Unikat, che è stata chiamata "K18", vediamo che una serie di eleganti modifiche sono state apportate all'originale. Senza dubbio l'originale Bobber sembrava fantastico, ma ciò che Unikat ha fatto qui porta la bici di serie a un livello completamente diverso.

Le ruote bobber originali sono state sostituite con una coppia di cerchi Takasago Excel da 17 pollici leggeri e neri con raggi in acciaio inossidabile. La cosa interessante delle ruote è che hanno adottato il sistema BARTubeless; trasformandole in ruote tubeless. I cerchi sono stati avvolti da un paio di pneumatici Pirelli Dunlop Mutant appiccicosi.

Il parafango posteriore è stato completamente rimosso, mentre il parafango anteriore ha ricevuto un bel lavoro di rifinitura e ha ricevuto un distinto logo Unikat 1-of1, una specie di uovo di Pasqua, in attesa di essere scoperto. Rimanendo nella parte anteriore, possiamo anche vedere che il tachimetro e il faro sono stati entrambi abbassati per un atteggiamento più sportivo. C'è una serie di indicatori di fine barra Motogadget, che sono stati combinati con una serie di specchietti di fine barra. Le manopole del manubrio hanno ricevuto un bel trattamento avvolgente in pelle. Womet Tech ha fornito le leve della frizione e del freno sportive. Un paio di soffietti della forcella mantengono la forcella anteriore pulita e cattiva.

Spostandoci un po' più indietro verso il serbatoio del carburante, notiamo un tappo del serbatoio del carburante anodizzato in oro splendidamente fresato. Sotto il serbatoio del carburante, è stato rimosso l'airbox originale di fabbrica e sono stati posizionati un paio di filetti d'aria a flusso libero, cortesia di K&N per prendersi cura della respirazione. Anche i coperchi di iniezione "finto carburatore" sono stati trattati con il trattamento del logo 1 di 1. Sotto il motore, un sistema di scarico in acciaio inossidabile, in combinazione con i tubi di scarico costruiti internamente da Unikat, assicurano che i gas di combustione escano dal motore in modo efficace e drammatico.

È stato fatto molto lavoro per ripulire questa bici nascondendo il più possibile il cablaggio. Parte di questo è il fanale posteriore Hi-sider 3-in-1, che ha indicatori e portatarga integrati, ed è infatti completamente omologato per la strada. La particolarità è che è integrato nella monoposto. La finitura di questa Triumph in uno splendido colore verde scuro in combinazione con il nero lucido, con tutti i piccoli dettagli color oro, distingue davvero questa build da qualsiasi altro Bobber che abbiamo visto finora.

Dettagli del costruttore:
Motori UNIKAT
Sito web
Instagram
Facebook
YouTube

Condividi questa storia, scegliere la piattaforma!

Circa l'autore: Adnane Bensala

Adnane Bensalah è un appassionato di moto di prim'ordine. Da quando, all'età di 13 anni, ha recuperato con il fratello una Gilera Citta fuori uso, il suo amore per i veicoli a due ruote con motore a combustione non ha fatto che crescere. Da quel giorno in poi, guidare e girare in motocicletta è tutto ciò a cui riesce a pensare. Dopo aver conseguito una laurea in ingegneria aerospaziale, Adnane ha finito per lavorare per un'importante compagnia petrolifera e del gas. Questo gli ha permesso di viaggiare in tutto il mondo e incontrare persone di ogni estrazione sociale. Adnane ama interagire con le persone e ama ancora di più condividere le sue esperienze. Adnane si definisce un "motociclista" invece di "motociclista", perché pensa che suoni stravagante. Ha posseduto più di una dozzina di motociclette in diverse categorie, ma la sua vera passione sono le moto retrò, le café racer e le scrambler. La filosofia di Adnane è che qualsiasi moto può essere considerata perfetta, tutto dipende dalle dimensioni del tuo sorriso quando la guidi. Avendo lavorato lui stesso su molte moto, Adnane è un vero autodidatta e si è formato come meccanico. “Chiunque può smontare un motore, ma rimontarlo in condizioni di funzionamento è questo che fa la differenza.” Forse è per questo che gli piace scrivere di costruzioni di biciclette e delle persone dietro di loro. Adnane possiede una Moto Guzzi V7 Special per un giro quotidiano, una Royal Enfield Classic 500 che è stata messa a punto per correre.

Lascia un commento

tag